Movie Tours nel mondo

Moschettieri del re dove è stato girato? Le location del film

moschettieri del reSe siete rimasti meravigliati dalle location del film Moschettieri del Re ecco dove dove andare nel vostro prossimo viaggio tra le meraviglie italiane!

Giovanni Veronesi ha scelto la Basilicata per girare il suo nuovo film Moschettieri del re – La penultima missione con Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Margherita Buy, Giulia Bevilacqua, Matilde Gioli e Valeria Solarino, in uscita il 27 dicembre. Una produzione Indiana Production e Vision Distribution.

D’Artagnan, Porthos, Athos e Aramis sono ormai vecchi, malandati, cinici e disillusi. Ma la Regina Anna ha ancora bisogno di loro per salvare la Francia dalle trame ordite dal perfido cardinale Mazzarino insieme alla sua amante Milady. I quattro moschettieri sono, però, ancora abilissimi con spada e moschetti e si batteranno tra numerose e rocambolesche disavventure per amore della loro regina, per la salvezza dei perseguitati Ugonotti e del giovane Luigi XIV. Al loro fianco l’esuberante e imbranata Ancella e il fedele e inscalfibile Servo Muto.

Moschettieri del re – La penultima missione: recensione del film di Giovanni Veronesi

I quattro cavalieri della regina, quindi, abbandonano la Francia per darsi all’avventura nei magici scenari lucani. Nel film, sostenuto dalla Lucana Film Commission e dalla Regione Basilicata, gli spettatori potranno ammirare numerose incantevoli location tra Matera e Viggiano. Cinque settimane di lavorazione, artisti, comparse, artigiani, professionisti lucani hanno preso parte a un progetto di enorme portata alla vigilia di Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura.

Moschettieri del re dove è stato girato? Un’avventura tra le magiche terre lucane

“Basilicata terra di cinema”, un motto che viene confermato grazie a questa nuova avventura portata avanti dal regista Giovanni Veronesi che è stato capace, anche attraverso la fotografia di Giovanni Canevari, di valorizzare i paesaggi lucani.

Matera, la famosa città dei sassi, che ha fatto innamorare registi come Pierpaolo Pasolini e Mel Gibson, è solo una delle tante location che hanno fatto da sfondo all’avventurosa commedia di Giovanni Veronesi. Nei suoi castelli si muovono i quattro imbranati moschettieri e la bella regina Anna tra banchetti con il viziato re Luigi XIV e le cospirazioni di Mazzarino e la sua amante Milady.

Nell’abbazia di San Michele Arcangelo di Montescaglioso sono state girate alcune scene del film. Importante centro storico culturale che ricade in un’area archeologica, storica e naturale: il parco della Murgia Materana. Noto come “la città dei monasteri”, per la presenza di ben quattro grandi complessi monastici.

Moschettieri del re – La penultima missione – da Matera al Parco di Gallipoli, ecco dove è stato girato il film con Pierfrancesco Favino


Grottole è stato un altro set di Moschettieri del re: borgo rurale in cui la natura regna sovrana. Sorge su un promontorio tra i fiumi Bradano e Basento e il suo nome evoca le “grotticelle”, locali in realtà ancora visibili lungo le pendici del paese e utilizzati dagli artigiani per plasmare dall’argilla vasi e brocche. Un borghetto suggestivo caratterizzato da palazzi storici , come il castello feudale, strette viuzze, vicoli, archi e stradine in salita.

Le telecamere di Giovanni Veronesi hanno immortalato tra gli altri: Pietrapertosa, che è il comune più alto della Basilicata. Si trova a un’altitudine media di 1.088 metri sul livello del mare e va a formare le Dolomiti Lucane; lo spettacolare panorama dei Calanchi di Pisticci, città che sorge sui colli argillosi della Provincia di Matera (i calanchi sono il risultato dell’erosione del terreno); località Sanzanella posta tra Venosa e Rapolla, la Piana del Lago di Marsicovetere e l’area della riserva naturale di San Giuliano sulle quali vediamo i nostri antieroi a cavallo.

Rientrano nel novero delle location individuate dalla produzione anche il Parco di Gallipoli Cognato, il Rifugio dei Pastori a Viggiano, Melfi, il Vulture, la Val d’Agri con Viggiano, il Marsico Vetere e il Marsico Nuovo.

Fonte: www.cinematographe.it

Stampa

0
0
0
s2sdefault