Italian English

Notizie dall'estero

Affari in vista da Paw a Black Soup

Paw Black soupIn mancanza di selezionati nelle diverse sezioni della 65ma Berlinale (dal 5 al 15 febbraio 2015), il cinema ungherese non mancherà di pezzi forti all’European Film Market. La divisione vendite internazionali dell’Hungarian National Film Fund punterà in particolare su Paw di Robert Pejo che racconta lo straordinario destino di un cane da salvataggio , una produzione Új Budapest Filmstúdió sugli schermi ungheresi dalla settimana scorsa.


Tra le altre novità nella line-up della squadra guidata da Klaudia Androsovits si distinguono Liza, the Fox-Fairy  di Károly Ujj Mészáros  che uscirà il 19 febbraio nei cinema magiari, e la commedia War of Wits di Béla Paczolay, centrata sulla rivalità tra due star dello stand-up e che sta incontrando un discreto successo nelle sale del suo paese dal 15 gennaio.

L’Hungarian National Film Fund vende anche il gangster movie Black Soup di Erik Novák, un lungometraggio che mischia azione e commedia acida e che vede la figlia di un boss mafioso associarsi per un grosso colpo con una banda di spiantati al fine di cancellare i suoi debiti di gioco. Interpretato da Zoltán Perjés, Zsolt Nagy, Simon Szabó, Hermina Fátyol, Gábor Máté, Zoltán Herczeg e András B. Vágvölgyi, il titolo è prodotto da Daniel Kresmery e Csanád Darvas per Krez Film.

Altri film ungheresi saranno presenti all'EFM, in particolare For Some Inexplicable Reason  di Gábor Reisz (scoperto a Karlovy Vary, pluripremiato a Torino e successo nelle sale del suo paese) che avrà la sua prima di mercato a Berlino e che è venduto dalla società francese Alpha Violet. Da notare anche l’arrivo del titolo in post-produzione Son of Saul di László Nemes nella line-up della struttura parigina Films Distribution.

Fonte: Cineuropa

Stampa

0
0
0
s2sdefault