Notizie dall'estero

Faccio un salto all’Avana

La coppia Brignano-Pannofino espugna Cuba nella commedia di Dario Baldi dal 22 Aprile nelle sale, distribuita in 370 copie da Medusa.

Locandina_Faccio_un_salto_allAvanaFedele e Vittorio sono due fratelli romani, orfani e dai caratteri opposti. Il primo posato e disponibile, il secondo cinico e approfittatore. Sposano due sorelle, figlie di un imprenditore, ma mentre Fedele assolve ai suoi doveri matrimoniali, Vittorio consuma adulteri e accumula sempre più debiti al gioco. Quando la sua auto viene ripescata in fondo a un lago, tutti lo piangono morto, e Fedele è costretto a sobbarcarsi il vuoto lasciato dal fratello. Fino al giorno in cui, casualmente, dopo sei anni, si scopre che Vittorio è ancora vivo e risiede all’Havana, Cuba, dove organizza piccole truffe ai danni dei turisti. Il suo nome d'arte è El Tiburon!

Due orfani, due vite che non si somigliano, una Roma da cui fuggire e Cuba su cui volare. In cerca di chissà cosa. Uno non troverà nulla e sarà cacciato, l’altro troverà nientemeno che l’amore con la A maiuscola. Due fratelli che si rincontrano dopo sei anni nella capitale di Cuba. Uno è Francesco Pannofino (Vittorio), ormai lanciatissimo su palcoscenici, piccoli e grandi schermi; l’altro è Enrico Brignano (Fedele) in un inedito look con occhialoni da studioso. Faccio un salto all’Avana è una commedia divertente e romantica diretta da Dario Baldi. Girato in gran parte all’Avana fra la coppia Pannofino-Brignano c’è di mezzo la bella Aurora Cossio che interpreta Alma, una ragazza cubana.
A Cuba sembra che il tempo si sia fermato da cinquanta anni. Anche l’atmosfera della città è entrata dentro di noi -afferma Pannofino- ma, aggiunge Brignano, “il bello dell’Avana è la disponibilità della gente mentre Roma è una città sempre più disincantata e scettica. I cubani hanno conservato, invece, un incanto costante, vivono a costo zero e sorridono sempre, ballano per ore e ore senza stancarsi, con pantaloni sdruciti e ciabattine”. Dopo il famoso film drammatico Havana del 1990 diretto da Sydney Pollack e interpretato da Robert Redford, Cuba torna protagonista con in suoi paesaggi in una commedia italiana.

Stampa

0
0
0
s2sdefault