Italian English

Notizie dall'estero

L’addio di Las Vegas al Riviera, una location d’eccellenza

[di Marta Soligo] In quella che è considerata la capitale dell’intrattenimento, anche gli addii diventano scenografici. E questa volta Las Vegas ha perso unariviera implosione delle location cinematografiche più famose: l’hotel e casinò Riviera. Aperto nel 1955, la struttura rappresentava un vero e proprio punto d’interesse storico, testimone di una Las Vegas che ora non c’è più, tra concerti di Frank Sinatra e Tony Bennet, tra neon e slot machine in pieno stile vintage.
Il countdown è scattato poco dopo le 2.30 della mattina di martedì 14 giugno quando, tra una cascata di fuochi artificiali, la Monaco Tower, ossia il corpo centrale dell’hotel, è stato fatto implodere, emozionando i moltissimi spettatori che da strade e balconi si godevano il singolare spettacolo. Comprato dalla Las Vegas Convention and Visitors Authority nel 2015 per 182,5 milioni di dollari, lo spazio occupato dal Riviera ospiterà una parte del nuovo Las Vegas Global Business District. E questo è solo l’inizio. Gli edifici (completamente vuoti) rimanenti, saranno fatti implodere nei prossimi due mesi – tra giugno e luglio – regalando a turisti e residenti uno spettacolo da “only in Las Vegas”.

La demolizione del Riviera segna un momento di rinnovamento importante per la città, e casinògiornali e siti internet non smettono di ricordare l’hotel e casinò in veste di location cinematografica. A partire dall’ “Ocean’s Eleven” del 1960, UNA NOTTE DA LEONIpassando da “Showgirls” e “Austin Powers – Il Controspione”, i cineturisti più attenti non potranno non ricordarne l’insegna decorata da stelle luminose. Cosa dire, poi, di “Casinò”, il film simbolo della città del gioco d’azzardo? Gliinterni del film del 1995 di Martin Scorsese, vedono Robert De Niro, Joe Pesci e Sharon Stone passeggiare proprio nel casinò ormai in demolizione. Si racconta che il regista avesse deciso di girare tra l’una e le quattro del mattino, una fascia oraria caratterizzata dal minor numero di giocatori e turisti.

E se i fan del cinema hanno salutato l’hotel con nostalgia, c’è già chi si dimostra entusiasta per l’innovativo aspetto che l’edificio in progettazione darà alla Las Vegas Boulevard. I cineturisti che si recheranno a Las Vegas nei prossimi mesi, però, non disperino: qualche parte della struttura (l’insegna per esempio) sarà visibile ancora per qualche settimana, regalando suggestivi ricordi vintage fatti di luci, suoni di monetine e scatti di ciak.

              riviera insegna

Stampa

0
0
0
s2sdefault