Italian English

Notizie dall'estero

1917: Le locations del film

 

1917 film

Il film 1917 ha saputo conquistare il pubblico e la critica: ecco i luoghi che hanno accolto Sam Mendes e tutti gli attori per le riprese. Tra i film che più hanno saputo sorprende e conquistare sia il pubblico che la critica nel 2019 c’è, senza ombra di dubbio, 1917: pellicola diretta da Sam Mendes ambientata durante la prima guerra mondiale. A colpire della pellicola, dal punto di vista puramente tecnico, è il metodo con cui si sono svolte le riprese: Sam Mendes le ha realizzate attraverso vari piani sequenza che sono poi state montate come un unico piano sequenza della durata di tutto il film. 1917 di Sam Mendes: le location tra Inghilterra e Scozia 1917 – che si è aggiudicato anche il Golden Globe – è ambientato sul fronte occidentale e nel film vediamo i protagonisti, due soldati dell’esercito britannico, attraversare la celebre Linea Hindenburg e addentrarsi in territorio nemico. I luoghi che hanno segnato la storia della prima guerra mondiale sono stati tutti riprodotti in Gran Bretagna, tra l’Inghilterra e la Scozia.


L’altopiano Salisbury Plain, nella contea di Wiltshire, ma anche la contea di Northumberland e Bovingdon, cittadina della contea dell’Hertfordshire hanno fatto da sfondo a 1917. Come dicevamo, oltre che in Inghilterra, le riprese del film si sono svolte anche in Scozia, per la precisione a Govan, un distretto appartenente alla città di Glasgow. 1917, per il film in Inghilterra ricreate 2 km di trincee La prima guerra mondiale è stata una guerra di trincea. E proprio nei prati dell’Inghilterra sono state realizzate quasi 2 chilometri di trincee che sono state utilizzate per ricreare gli ambienti dell’anno in cui è ambientato il film. Sam Mendes, oltre che regista, è anche sceneggiatore di 1917 (per la scrittura del copione è stata aiutato da Krysty Wilson-Cairns), per il film ha raccontato di essersi ispirato ai racconti di suo nonno, che ha combattuto la prima guerra mondiale con la 1st Rifle Brigade sul fronte francese.

di Andrea Piva (Fonte: Donnaglamour.it)

Stampa

0
0
0
s2sdefault