Italian English

Notizie dall'estero

Set sotto assedio per Kathryn Bigelow

Le riprese del film sulla morte di Bin Laden, “Zero Dark Thirty”, interrotte dai manifestanti

bigelowsetKathryn Bigelow ha iniziato a girare il suo film sulla caduta di Bin Laden, intitolato per ora “Zero Dark Thirty”, un gergo militare che indica le missioni da effettuare all'alba. Il film si porta dietro già una scia di controversie, perché la regista e lo sceneggiatore Mark Boal (“The Hurt Locker”) sono stati accusati di aver ricevuto soffiate dall'interno dell'amministrazione Obama. A queste polemiche se ne aggiungono ora altre: dopo un cambio di location all'ultimo momento, dalla Giordania all'India, le riprese sono finalmente iniziate nella città di Chandigarh. Il set è tenuto sotto sorveglianza per evitare incidenti gravi, dato che la materia del film potrebbe fomentare i simpatizzanti di al-Qaida. Ma in realtà a rallentare la lavorazione c'ha pensato un ristretto gruppo di manifestanti che ha assediato il set per motivi che non hanno nulla a che fare con il terrorismo internazionale.

I manifestanti, appartenenti al partito Hindu di destra Vishwa Hindu Parishad, lamentavano la presenza di bandiere pakistane su suolo indiano, date le tensioni tra i due paesi. Il set è stato infatti costruito per simulare il Pakistan, con tanto di cartelli stradali in Urdu e comparse vestite con gli abiti tradizionali. Le proteste sono state un imbarazzo per l'industria cinematografica indiana, che da tempo incoraggia le produzioni internazionali: “Impedendo le riprese, queste persone non si rendono conto che stanno solo danneggiando l'economia locale”, ha dichiarato il produttore indiano Anurag Kashyap.

La lavorazione continua, comunque, e c'è anche la possibilità che presto si torni in Giordania. D'altro canto, sembra che la decisione di spostarsi in India non abbia a che vedere con la sicurezza: la Giordania è un alleato degli Stati Uniti, e pare che la scelta sia stata presa solo per motivi creativi, ovvero i set indiani erano semplicemente migliori. “Parte del cast e della troupe rimane qui in Giordania per organizzare le riprese, il resto tornerà”, ha detto un membro della Royal Film Commission della Giordania.

Il film, previsto per il 19 dicembre, è interpretato, tra gli altri, da Joel Edgerton, Tom Hardy, Idris Elba, Jennifer Ehle, Jessica Chastain, Mark Strong e Guy Pearce.

di Marco Triolo per Film.it

Fonte: The Hollywood Reporter

Stampa

0
0
0
s2sdefault