Italian English

Notizie dall'estero

Parigi conquista Scorsese, Madonna e Woody Allen

La capitale francese conferma il suo rapporto indissolubile con il cinema

La torre Eiffel, il Louvre, l’Arco di Trionfo. Basterebbero già solo questi incontrastati simboli dell’era moderna e del cinema per definire Parigi non solo la città dell’amore, ma anche e soprattutto la città della settima arte. Non è un caso dunque che anche quest’anno le peculiarità artistiche e gli spazi parigini si confermino tra le location preferite dai registi più importanti del panorama internazionale: a conferma di ciò, tra il 2011 e il 2012 sono attesi i film, girati proprio nella suggestiva città, a cura di Madonna e di due maestri del cinema come Woody Allen e Martin Scorsese.

Woody-Allen1Woody Allen è l’autore di  ‘Midnight in Paris’, film che vede la partecipazione di Owen Wilson, Carla Bruni e delle attrici Premio Oscar Marion Cotillard e Kathy Bate. Un lavoro che, proprio secondo il regista di ‘Matchpoint’, «celebra l’amore di un giovane per Parigi e simultaneamente esplora l’illusione della gente che una vita diversa dalla loro sia sempre migliore». Girato a Parigi e Versailles, ‘Midnight in Paris’ sarà presentato al prossimo Festival di Cannes e uscirà nelle sale proprio l’undici maggio, giorno d’apertura della famosa kermesse cinematografica.

Se Madonna ha scelto la capitale francese per le riprese di W.E  (film con Abbie Cornish incentrato sulla storia d’amore tra Wallis Simpson e Edoardo VIII, Re di Inghilterra), Martin Scorsese, invece, utilizza Parigi per  ‘Hugo Cabret’, film che vede il regista di ‘Taxi Driver’ e ‘Quei Bravi Ragazzi’ cimentarsi per la prima volta col 3D. Tra le location utilizzate dal maestro del cinema di origini italiane trovano spazio la prestigiosa università la Sorbonn e tutto il quartiere tra la piazza del Pantheon e la Rue des. L’opera, ambientata negli anni ’30 e attesa in Europa per i primi mesi del 2012, si arricchisce delle partecipazioni di Ben Kingsley (nei panni di Georges Melies, pioniere del cinema), Sacha Baron Cohen (noto per Borat), Jude Law e Micheal Pitt. Le scenografie sono firmate, invece, da Dante Ferretti.  

Parigi conferma quindi il suo rapporto indissolubile con il cinema. Un rapporto che ha radici datate: quasi 5000 opere filmiche girate presso la capitale francese, partendo dai documentari dei fratelli Lumiere e passando per ‘Les vampires’ di Louis Feuillade (1917, saga Fantomas) e ‘Leon’ di Luc Besson (1994, con Natalie Portman).

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE Parigi conquista Scorsese, Madonna e Woody Allen 

Stampa

0
0
0
s2sdefault