Italian English

Notizie dall'Italia

Piemonte sulla cresta dell'onda anche nel 2011

Tra i numerosi film che utilizzeranno quest'anno le location sabaude spiccano le opere di Marco Tullio Giordana e Fausto Brizzi

torino1

Dopo anni in prima linea, Torino e il Piemonte si confermano grandi protagonisti del cinema italiano. A dimostrarlo un 2011 ancora sulla cresta dell'onda, come certificato dai numerosi film che prossimamente utilizzeranno gli angoli e gli spazi della regione subalpina. Tra questi spicca certamente "Romanzo di una strage", film diretto da Marco Tullio Giordana che vedrà la partecipazione di Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino e Laura Chiatti. L’opera – le cui riprese inizieranno il 16 maggio - racconterà la strage di Piazza Fontana attraverso le indagini del commissario Luigi Calabresi.
Sempre in Piemonte, nella tenuta dei laghi, sarà girato "I 13" di Riccardo Mazzone. Il film – prodotto da Pancreasfilm e le cui riprese inizieranno il 4 aprile – è ambientato nella Torino del 1859: in un clima dominato da sentimenti patriottici e dai progetti sulla nascente nazione, ad irrompere sono le minacce di un gruppo rivoluzionario di stampo socialista, che trasforma una riunione per tracciare il destino di un Paese in una lotta per la sopravvivenza individuale.
Si tratta invece di un ritorno per Fausto Brizzi, che dopo "Maschi contro Femmine" e "Femmine contro Maschi" utilizza nuovamente le location torinesiper "Sex 3D", film con Fabio De Luigi. Tra gli altri titoli che saranno girati in Piemonte trovano spazio ‘Ancora non c'è’ della premiata ditta Ficarra e Picone, ‘Ti tengo per mano’ del maestro del documentario Carlo Alberto Pinelli e ‘Breve storia di lunghi tradimenti’ di Davide Marengo.

Stampa

0
0
0
s2sdefault