Italian English

Notizie dall'Italia

Tre nuovi progetti finanziati dalla Film Commission Vallée d’Aoste

Film-Commission-Valle-D-AostaSono tre i nuovi progetti sostenuti dal Film Fund di Film Commission Vallée d’Aoste e dal Bando Doc Film Fund: tra questi il film di Daniele Vicari dal titolo “Bianco”.

Dopo “Diaz, Don’t Clean Up This Blood” Vicari affronta una sfida forse ancor più ambiziosa e complessa, raccontare una delle più gravi tragedie alpinistiche della storia, il tentativo di scalare il pilone centrale del Frêney, una verticale di 750 metri a ridosso della cima del Monte Bianco. Nel luglio del 1961 Walter Bonatti, insieme ad altri sei alpinisti, due italiani e quattro francesi, tentò la spedizione. Solo in tre tornano a casa: Bonatti, Pierre Mazeaud e Roberto Gallieni. Una tempesta ne uccise quattro su sette.
“Bianco”, che avrà come protagonisti Elio Germano e Luca Argentero, è stato scritto da Vicari insieme a Massimo Gaudioso (“Gomorra”, “Reality”, “È stato il figlio”), Francesca Manieri e Marco Albino Ferrari (autore del libro “Frêney 1961. Un viaggio senza fine”); conta su un budget di circa 6 milioni di euro ed è una coproduzione tra l’italiana Mir e la francese Aeternam, con Rai Cinema, Valle d’Aosta Film Commission e BLS Südtirol – Alto Adige Film Fund & Commission.
Le riprese avverranno nella zona del Monte Bianco.

Per quanto concerne il Bando Doc-Film Fund Valle d’Aosta 2014 (sessione unica) il progetto “Avanzi di Balera”, prodotto dall’Associazione La Fournaise e diretto da Alessandro Stevanon, ha ottenuto il punteggio necessario per accedere al sostegno destinato a documentari e opere prime. Il filmmaker valdostano, dopo il clamoroso successo di “America”, volgerà questa volta lo sguardo, sempre a cavallo fra finzione e cinema del reale, al mondo delle balere, del liscio e delle orchestre storiche dell’Emilia Romagna.

“Furia”, documentario di Marcello Vai (Moebius Film) che racconta l’incredibile sfida di un ragazzo ad un passato difficile e a se stesso attraverso lo strumento della competizione sportiva, ha infine ricevuto dalla Film Commission un contributo alla postproduzione.

Fonte:CinemaItaliano

Stampa

0
0
0
s2sdefault