Notizie dall'Italia

Veneto Film Commission e le sue location dai mille volti

L’organismo è caratterizzato da sette enti che promuovono un territorio molto ricco ed eterogeneo.

italy_venice_06

Tra le eccellenze della cinematografia italiana, grande risalto ha avuto negli ultimi anni la ‘Veneto Film Commission’, che dal 2000 si occupa di promozione, assistenza, distribuzione e permessi. Forte di un ventaglio di location ricchissimo, in grado di coniugare arte, montagna e mare, l’ente veneto è caratterizzato da una federazione di piccoli soggetti territoriali volti tutti a promuovere le specificità e le peculiarità della regione. Tra questi, spicca certamente la Film Commission di Venezia, specializzata nella logistica per le produzioni e recentemente protagonista dell’internazionale The Tourist (film con Angelina Jolie e Johnny Depp). Ma il Veneto del cinema non è solo Venezia, come dimostrano le altre sei Film Commission che si muovono sul territorio: enti come quello del Polesine (il cui territorio corrisponde grossomodo alla provincia di Rovigo), di Treviso, Vicenza (specializzata in location palladiane e romane), Padova, Belluno (le cui montagne sono state location di una popolare fiction coreana seguita in patria da milioni di spettatori) e la neonata ‘Verona Film Commission’.

 

Una federazione di enti che in ultima analisi nasconde una eterogeneità di location impressionante. Nella regione Veneto sono, infatti, racchiuse tutte le possibili ambientazioni per un set cinematografico: borghi e castelli, città d’arte, colline, campagne, scorci caratteristici (vedi i mulini), mare, fiumi, laghi, montagne, le bellezze mozzafiato di Venezia, le ville venete. Un ventaglio di possibilità molto ampio, dunque, che non a caso ha permesso alla regione di ospitare recenti successi internazionali come ‘Il Paziente inglese’ (1996), ‘Quantum of Solace’ (2008) e ‘Letters to Juliet’ (2010).

 

http://www.venetofilmcommission.it/

Stampa

0
0
0
s2sdefault