Notizie dall'Italia

Mantova ritorna set per un film coreano

CatturaRai 5 gira al Ducale un programma dedicato a Monteverdi 

Mantova torna ad essere un set per produzioni cinematografiche e audiovisive. Sarà soprattutto la settimana che va a cominciare che verà impegnate due troupe che, almeno in un caso, cercano anche comparse.

Ecco, allora, che la Film Commission di Mantova, continuando a perseguire il suo obiettivo di attrarre produzioni cinematografiche nella città, sta organizzando la logistica e quanto occorre per ottenere i permessi necessari alle riprese del film di produzione italo-coreana.

The Second Twenty è il titolo del lungometraggio del regista sud-coreano Heungsik Park, già segnalato nel 2006 con il film drammatico The Railroad, premio della critica e premio al miglior attore al Torino Film Festival.

Il nuovo film, prodotto da Minfilm e, per la produzione esecutiva, dall'italiana Yanez Film di Roma, è la storia d'amore tra due persone che ritrovano la passione dopo anni di lontananza, dopo essersi incontrati per caso.

La protagonista Minha (l'attrice Lee Tae-ran) è un'oculista, vedova, che arriva a Milano per una conferenza internazionale e incontra sull'aereo Mingu (l'attore Lin Seung-Woo), un suo amore giovanile, di professione regista, che è stato invitato al Torino Film Festival come membro della giuria.

Finiti gli impegni, decidono di partire insieme per un viaggio nell'arte e fra le bellezze d'Italia: la Galleria degli Uffizi a Firenze, la Galleria Sabauda di Torino, ed anche Palazzo Te e il centro storico della città di Mantova.

La troupe, formata da trenta professionisti e tecnici, è giunta a Mantova già nella giornata di ieri e si tratterrà fino a venerdì 3 aprile. Giovedì, a partire dalle 9 e fino alle 12.30, verrà girata una scena di massa nella Sala Nuvolari del Teatro Ariston di Mantova. Gli interessati a partecipare come comparse, sono invitati a presentarsi alla porta del Teatro Ariston alle 8.30 del mattino.

Dal grande schermo a quello piccolo: la giornata di oggi vedrà impegnata a Mantova una troupe televisiva che girerà all’interno di Palazzo Ducale una puntata della nuova serie di Inventare il tempo, un programma dedicato alla musica classica che va in onda su Rai 5, condotto da Sandro Cappelletto.

La puntata che verrà realizzata nella nostra città è dedicata a Claudio Monteverdi e in particolare all'opera Arianna, che venne eseguita per la prima volta il 28 maggio 1608 proprio nella splendida Reggia dei Gonzaga.

Di quell'opera è rimasto solo il celebre Lamento di Arianna. A interpretarlo sarà il soprano Silvia Vajente, con la direzione di Federico Maria Sardelli. Le riprese occuperanno tutta la giornata di oggi, dalle 8 alle 18, prima in esterni, poi all’interno del Palazzo.

Alla fine dello scorso dicembre, va ricordato, giunsero in città una troupe della Ballandi Multimedia per realizzare un filmato destinato a raccontare la signoria dei Gonzaga per conto di Ra--Cultura Storia, mentre, sempre in argomento monteverdiano, una società di produzione spagnola, la Brutal Media sl, aveva scelto di effettuare riprese di nuovo nella Reggia, questa nell'ambito del programma "This is Opera. L'Orfeo di Monteverdi a Palazzo Ducale".

Stampa

0
0
0
s2sdefault