Italian English

Notizie dall'Italia

Puglia ancora nel segno del cinema

Nella prima metà del 2011 la 'Apulia Film Commission' sostiene 14 produzioni

88Apulia-film-commisLa Puglia si mostra ancora, come negli anni passati, uno dei fiori all’occhiello della cinematografia italiana. Forte di luoghi dotati di straordinaria bellezza, la regione vedrà avvicendarsi nei prossimi mesi ben 14 produzioni sostenute della Fondazione Apulia Film Commission: a beneficiare del Film Fund sono 8 lungometraggi (di cui uno d'animazione), 5 documentari e un cortometraggio. Un investimento pari a 435mila euro, ennesima dimostrazione di un modus operandi volto a valorizzare il cinema e il territorio.

Tra i lavori finanziati spicca certamente ‘Veleno’, primo lungometraggio del Premio David di Donatello Pippo Mezzapesa, prodotto da Fandango e ispirato al libro "Il paese delle spose infelici dello scrittore pugliese Mario Desiati. Il film è in corso di lavorazione tra Martina Franca, Massafra e Taranto (quest’ultima già location di ‘Io speriamo che me la cavo’ e ‘Il Miracolo’ di Edoardo Winspeare). Altri film sostenuti dall’Apulia film Commission sono ‘Il sole dentro’ di Paolo Bianchini e Paola Rota (con riprese tra Salento, Foggia e Bari); E la chiamano estate di Paolo Franchi (a Bari); ‘Come il vento’ di Marco Puccioni (con location tra Volturara Appula, Taranto, Lesina, Casacalendra e Foggia): ‘Il pasticciere’ di Luigi Sardiello (Bunker Lab), con riprese tra Tuglie, Porto Selvaggio, Leverano, Nardò e Porto Cesario. Tra i documentari spiccano invece ‘La regina che venne dal mare’ di Carmine Fornari, ‘Diciannove e settantadue’ di Sergio Basso e ‘Timeless Italy Puglia Land of The Sun’ di Katalin Eszterhai (produzione canadese The Georgicam).

Nata nel luglio 2007, l’Apulia Film Commission è diretta dal febbraio 2010 da Silvio Maselli. La sua mission, da statuto, è quella di «valorizzare il patrimonio artistico e ambientale della Puglia nel contesto del Mediterraneo, al fine di incentivare le produzioni mediatiche su tale territorio, anche in coordinamento con altre Film Commission e con istituzioni e amministrazioni competenti». Tra i film sostenuti negli anni scorsi trovano spazio ‘Il grande sogno’ di Michele Placido, ‘Mine Vaganti’ di Ferzan Ozpetek e ‘Cade dalle nubi’ di Gennaro Nunziante.


Stampa

0
0
0
s2sdefault