Notizie dall'Italia

Si scopre la targa che ricorda il set cosentino del film di Rai Uno su Giuseppe Moscati

COSENZA - Cosenza e il Cinema; era il 25 settembre 2006 quando nel centro storico di Cosenza fu battuto il primo ciak del film di Raiuno “Giuseppe Moscati – l’amore che guarisce”.

film giuseppe moscatiLa fiction, diretta da Giacomo Campiotti, racconta la storia del medico napoletano (interpretato da Beppe Fiorello) proclamato Santo nel 1987 da Papa Giovanni Paolo II, e che venne giudicata miglior miniserie televisiva al “Roma Film Festival” del 2007. Il film, che aveva nel cast, oltre al protagonista Beppe Fiorello, anche Katia Smutniak, Ettore Bassi, Paola Casella e Giuseppe Zeno, venne girato nel centro storico di Cosenza per tre mesi e mezzo. Vennero reclutate ed utilizzate ben 800, tra comparse e figuranti cosentini, su un totale di 1.280.

Fu un momento magico per la città che si trasformò in una sorta di “Hollywood sul Crati”, come Cinecittà fu la “Hollywood sul Tevere”. Il film tv ebbe uno straordinario successo. Il suo primo passaggio in televisione, su Raiuno, risale al settembre del 2007. Da quel momento la fiction cominciò il suo cammino nei festival e venne replicata molte altre volte, sia sulla RAI che su TV Sat 2000, la televisione della Conferenza Episcopale Italiana.

Per ricordare quel periodo molto felice che contribuì anche a dare ossigeno all’economia locale, il cosentino Pasquale Arnone che in “Giuseppe Moscati” ebbe un ruolo importante, sia come film commissioner che come organizzatore e selezionatore delle location, ha promosso, insieme al Comune di Cosenza e all’assessorato al turismo e spettacolo guidato da Rosaria Succurro, per giovedì prossimo 16 aprile, alle ore 10,30, nel piazzale antistante l’ex Albergo Bologna, l’evento dal titolo “Cosenza e il cinema” nel corso del quale sarà scoperta una targa che ricorderà, a futura memoria, che nel centro storico di Cosenza venne girato il film di Giacomo Campiotti. Alla manifestazione parteciperanno il Sindaco Mario Occhiuto, l’Assessore Rosaria Succurro, il produttore del film Sergio Giussani, l’ideatore dell’iniziativa Pasquale Arnone, il Presidente di Unindustria Cosenza Natale Mazzuca, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Luciano Greco, l’attore Marcello Arnone e lo sceneggiatore e regista Antonio Domenici.

“Ricordare le riprese a Cosenza della miniserie tv “Giuseppe Moscati” con un’apposita targa- sottolinea l’Assessore Rosaria Succurro – se da un lato rappresenta un momento significativo per riandare con la memoria ad un periodo cinematograficamente molto fortunato per la nostra città, dall’altro deve costituire, però, anche un’occasione che sia di buon auspicio per il futuro, affinché il cinema possa ricordarsi ancora una volta delle bellezze architettoniche e storiche di Cosenza per dislocarvi nuovi set, promuovendo l’immagine della nostra città e diventando veicolo di flussi turistici”. Tra gli obiettivi principali che hanno indotto Pasquale Arnone ad organizzare, insieme al Comune, la manifestazione di giovedì 16 aprile, c’è anzitutto quello di “tributare un doveroso omaggio a Cosenza e al suo centro storico che resta il cuore pulsante della città, ma anche a tutti coloro che, a vario titolo, hanno creduto nel progetto e ad un’avventura produttiva che ha dato moltissime soddisfazioni”.

 

Stampa

0
0
0
s2sdefault