Italian English

Notizie dall'Italia

Calabria Film Commission, un 2011 ricco di iniziative

Tra i film finanziati spiccano le opere di Fabio Mollo e del comico Giovanni Cacioppo

Film-CommissionLa 'Fondazione Calabria Film Commission' ha ufficializzato, in occasione del Festival di Cannes, il programma di produzione e sviluppo cineaudiovisivo 2011/2012. A comporlo tre film che godranno del cofinanziamento della fondazione: si tratta di “Il Sud è niente”, opera diretta da Fabio Mollo, filmmaker selezionato dal Festival di Cannes per la sezione “L’atelier 2011”; “Miracoli & co”, per la regia di Giovanni Cacioppo (attore comico molto noto) e prodotto da Mariagrazia Cucinotta; “Ferramonti, il campo nella palude”, opera per la regia di Salvatore Lo Piano che racconterà la storia del più grande campo di concentramento per ebrei e stranieri costruito in Italia dopo le leggi razziali, e dove vissero più di duemila persone.

Non solo film, però. Sotto l’egida della Fondazione Calabria Film Commission si muoveranno, infatti, all’interno di una sorta di “federazione”, le manifestazioni calabresi di maggior spessore dedicate alla settima arte. Parliamo del 'Magna Grecia Film Fest' di Soverato (diretto da Gianvito Casadonte); della kermesse cosentina diretta da Alessandro Russo, 'La primavera del cinema italiano”' il 'Reggio Calabria Film festival', diretto da Bruno Di Marino, e il 'Tropea Film festival'  diretto da Bruno Cimino. L’intento è dare la massima risonanza mediatica alla regione Calabria, offrendo una proficua ricaduta  turistica, rivolgendo uno sguardo anche oltreoceano. “La nostra volontà – ha affermato il Presidente Gianluca Curti -  è dare risposte alle aspettative del territorio, consentendo una visibilità globale, anche e soprattutto al di là dei confini regionali“. Un progetto ambizioso che l’anno prossimo potrà comporsi, se verranno confermate le voci trapelate nei giorni scorsi, del nuovo film di Robert Redford, in cui la Calabria dovrebbe ricoprire il ruolo di location principale, forte di peculiarità culturali e territoriali uniche al mondo. Un progetto ambizioso segnato, in ultima istanza, da grande intraprendenza:  “Guardando al futuro – ha sostenuto Gianluca Curti - stiamo vagliando la possibilità di impegnarci nella costruzione di un cineporto in prossimità di Lamezia Terme. Abbiamo già individuato delle aree dismesse che possono ospitare questo progetto”.

Stampa

0
0
0
s2sdefault