Italian English

Notizie dall'Italia

"Una grande famiglia 3": aneddoti e bilanci prima dell'ultima puntata

Dalla storta di Stefania Sandrelli a Rossino con visita al pronto soccorso del Manzoni, al ciak regalato alla Film Commission di Lecco.

resegone onlineQuesta sera con l'ottava e ultima puntata cala il sipario sulla terza serie di “Una grande famiglia 3” (ore 21.20 su Rai1), la fiction girata tra Inverigo e la provincia di Lecco che quest'anno ha tenuto attaccati alla televisione oltre 5milioni di spettatori per seguire le avventure della famiglia Rengoni. Una produzione che già nel mese di Ottobre e Novembre 2014 aveva portato grande fermento e curiosità in città e che una volta andata in onda ha trasmesso in tutta Italia gli incantevoli scenari lecchesi. Ne parliamo con Paolo Cagnotto responsabile della Film Commission Lecco.

Un grande risultato di ascolti e un grande spot per la città.
Per sei volte su sette la fiction è stata il programma più visto del martedì sera, battuta soltanto dalla semifinale di Champions Juventus-Real Madrid. Ai dati auditel andrebbero aggiunte anche le moltissime persone che hanno visto gli episodi i giorni seguenti alla messa in onda grazie al servizio su internet Rai Replay. Un ottimo risultato direi anche se a livello di promozione si sarebbe potuto fare ancora meglio, spingendo un po' di più. 

resegone online 2Sicuramente Lecco ne trarrà giovamento a livello turistico.
Finito il periodo elettorale presenteremo l'App gratuita per muoversi sui luoghi della fiction, sarà presente la produzione e compatibilmente con i propri impegni anche qualche attore. In futuro pensiamo di organizzare qualche evento o un piccolo festival per valorizzare questo successo. E non finisce qui, già è in cantiere la quarta serie.

Cosa si può anticipare?
Sicuramente vedrà ancora il territorio lecchese protagonista. Le riprese dovrebbero svolgersi nel 2016 e la troupe potrebbe essere di nuovo in città verso Settembre o Ottobre.

Per Lecco dunque potrebbe profilarsi un futuro da set cinematografico.
La troupe e la produzione si sono trovati molto bene. Il nuovo regista Riccardo Donna dopo il primo sopralluogo effettuato è rimasto colpito dai nostri panorami e ha deciso di spostare da noi quasi tutte le scene in esterno. Ha saputo rappresentare splendidamente angoli suggestivi del nostro territorio come Pescarenico e piazza XX Settembre. Per la nostra film commission c'è stata poi la soddisfazione di vedere una delle nostre ragazze, Rachele Isacco presa come assistente. Comunque grazie a questa fiction la voce si sta spargendo e molte produzioni vogliono venire qui a girare. A breve faremo il sopralluogo per un altro progetto, di recente Sky Arte ha dedicato una puntata a Lecco solo per fare degli esempi.

resegone online 3Oltre ai panorama cos'altro può offrire il nostro territorio?
Grazie alla grande collaborazione dell'amministrazione comunale lecchese siamo in grado di far risparmiare sui costi di produzione. In oltre abbiamo una varietà di paesaggi che va dalla Brianza alla Valsassina, dal lago agli scorci della città di Lecco. Manca solo il mare. Se poi si realizzerà il progetto di una piccola cittadella del cinema, con un teatro di posa e dei depositi saremo ancora più appetibili. Per questa produzione, che era composta da 20 camion e 15 auto, abbiamo dovuto affittare due magazzini dismessi.

Ci racconti qualche altro aneddoto.
In anzitutto gli attori sono stati colpiti dall'affetto e dall'entusiasmo dei lecchesi. Al termine delle riprese poi abbiamo regalato ai membri della troupe delle trousse e delle borracce da set come quelle usate nell'ultimo film di Aldo, Giovanni e Giacomo per evitare di utilizzare troppe bottigliette di plastica. Il regista ha invece regalato al nostro Egidio Magni, il location manager, il ciak utilizzato durante le riprese.

Avete girato anche all'interno del carcere di Pescarenico.
Seppur in momenti diversi sono state circa 50 le persone della troupe che sono entrate nella casa circondariale per le riprese. Devo dire che da parte del carcere c'è stata grandissima disponibilità. Quasi tutto il personale in servizio ha voluto fare dei selfie con gli attori. C'è anche un'altra curiosità: in una scena in cui Alessandro Gassman sta trascorrendo l'ora d'aria si vedono sullo sfondo due persone passeggiare: si tratta del direttore della fotografia e del regista Donna. Non c'erano comparse disponibili in quel momento.

resegone 4E in ospedale come è andata?
Due giorni prima di girare al Manzoni, la Sandrelli si è presa una storta mentre stavamo realizzando alcune scene al castello di Rossino. Abbiamo dovuto portarla al pronto soccorso. Quando poi dopo 48 ore siamo tornati all'ospedale per le riprese ne ha approfittato per farsi controllare la fasciatura in sala gessi. Devo dire che si è trovata molto bene.

Chiudiamo con le anticipazioni dell’ottavo e ultimo episodio della fiction “Una Grande Famiglia 3”, in onda questa sera. Claudia, la ritrovata figlia di Eleonora adesso sa che Domenico è ancora vivo e che è lui il colpevole della morte di Ernesto. Raoul cerca di parlare con Martina: la ragazza vuole che torni con lei per non portargli via il figlio Lorenzo. Raoul però si rende conto di amare Chiara, la quale per amore del compagno prova a convincere Martina a non lasciare Inverigo, in modo da poter permettere al bambino di stare anche con il padre.

Intanto, dopo il malore, Claudia deve essere operata, ma prima di affrontare l’intervento decide di confidarsi con Edoardo per informarlo di tutte le notizie circa Domenico, con la speranza che il fratello possa fermare gli intenti dell’ex marito. Edoardo decide di contattare di nascosto l’ex marito di Claudia e, dicendogli che la moglie è morta, lo convoca con la scusa di avere tutti i soldi che lui aveva richiesto. Eleonora, intanto, arriva ad una decisione definitiva circa la fabbrica di famiglia.

di Stefano Scaccabarozzi

Fonte: resegoneonline.it

Stampa

0
0
0
s2sdefault