Italian English

Notizie dall'Italia

Ancona, Seconda Tappa dell’Opportunity Tour: La Rai incontra i territori

Opportunity-TourSono complessivamente 89 i progetti selezionati dalle quattro regioni italiane – Marche, Toscana, Lazio e Sardegna – che partecipano alla seconda tappa di Opportunity Tour, che inizierà domani 24 novembre al SeePort Hotel di Ancona per concludersi il 25.

Quattro tavoli di incontri one-to-one con i responsabili di quattro sezioni Rai – Rai Cinema, Rai Fiction, Rai Com, Rai Cultura – i quali, in contemporanea, saranno impegnati ad accogliere ed approfondire i progetti di autori e registi selezionati da Italian Film Commission, Coordinamento Nazionale delle film Commission regionali, attraverso una call pubblica.

L’ elemento che caratterizzerà le giornate di “pitching” ( ovvero breve presentazione accattivante per attrarre i produttori ad investire nel progetto) è in primo luogo il racconto della contemporaneità – declinato nei vari format, tradizionali e innovativi, come tema centrale delle prossime stagioni cinematografiche e dei palinsesti della televisione pubblica italiana – per il quale la RAI intende sempre più puntare come racconto del territorio evidenziando le “storie che ci appartengono”. L’obiettivo è quello di innervare la RAI – ed il suo racconto nazionalpopolare dell’Italia – con tematiche, autori e strutture produttive nuove, in grado di aderire alle più recenti realtà locali, per restituire un’idea complessiva, sfaccettata e update, dell’Italia di questi nostri anni.

Altro elemento caratterizzante sarà l’incontro con le realtà produttive emergenti presenti su tutto il territorio grazie al lavoro delle Film Commission. Si tratta di una modalità assolutamente innovativa per i produttori locali di incontrare uno dei principali protagonisti – ed interlocutori – della produzione e diffusione cineaudiovisiva nazionale, che esprime di fatto la necessità della stessa RAI di accorciare le distanze, avvicinandosi alle realtà produttive locali, al loro fermento ed evoluzione.

In questo movimento convergente un ruolo fondamentale è svolto infatti dalle Film Commission Regionali, organizzate nell’Associazione Nazionale Italian Film Commission, che da più di un decennio lavorano a stretto contatto con le realtà locali – il cui lavoro conoscono bene per averlo monitorato, incoraggiato e sostenuto in questi anni – favorendone sviluppo e professionalizzazione, maturando competenze e capacità di generare e coordinare politiche regionali di settore, utili a gestire ed interfacciare Istituzioni centrali e referenti nazionali con le realtà diffuse della nostra penisola.

Dopo la tappa ricca di fermento di Bari, che ha inaugurato il Tour raccogliendo molti spunti creativi riguardo ai progetti presentati, è il turno di Ancona cui seguiranno, nelle prossime settimane, Trento e Torino.

L’iniziativa di Ancona è stata realizzata e promossa da Marche Film Commission – Fondazione Marche Cinema Multimedia, in stretta sinergia con Italian Film Commission ed, in particolare, con la preziosa collaborazione di Toscana FC, Roma Lazio FC e Sardegna FC.

Stampa

0
0
0
s2sdefault