Notizie dall'Italia

“Der Bozen-Krimi” si gira in Val di Fassa

val di fassaIn queste settimane la troupe della popolare serie tedesca in onda su ARD sta realizzando nella valle ladina diverse scene del sesto e settimo episodio

Quelli di “Der Bozen-Krimi” sono tornati. Dopo l’esperienza positiva dello scorso giugno tra Belvedere di Canazei e Pordoi, dal 17 agosto la corposa troupe (una cinquantina di persone) dell’amata serie tedesca - che conta più di 6 milioni di telespettatori a puntata - ha raggiunto la Val di Fassa per girare due nuovi film tivù (di 90 minuti ciascuno) che saranno trasmessi prossimante sul canale ARD. Diversi i luoghi trasformati in set dell’unica location trentina - la Val di Fassa - selezionata finora dal 2015 (quando è stata trasmessa la prima puntata della serie), dove panorami e cime hanno un significato ben preciso nella fiction poliziesca che ha per protagonisti gli attori Chiara Schoras, nel ruolo del commissario Sonja Schwarz del centro investigativo di Bolzano, e Tobias Oertel, che interpreta il collega Matteo Zanchetti. Per il sesto e settimo episodio i due poliziotti, oltre ad aver come quartier generale il commissariato bolzanino, per risolvere i casi (ma c’è anche uno sviluppo orizzontale della trama con un intrigo mafioso sullo sfondo) seguono le tracce degli indiziati in territorio dolomitico, in questo caso in Fassa tra la graziosa frazione di Tamion di Vigo, Passo Sella, la zona del Fedaia, in particolare all’interno e all’esterno del Rifugio Cima Undici, la cava di Pian Trevisan, Gardeccia e Vajolet. La troupe, diretta dal regista e sceneggiatore Thorsten Näter, che nel corso di diverse settimane di riprese (si concludono il 14 settembre) alloggia tra Pera e Alba, si muove con diversi mezzi che ospitano dai macchinari, all’attrezzatura tecnica, ai costumi, al catering. Regia e produzione della serie si dichiarano soddisfatti delle riprese effettuate finora. «Si tratta di una serie di grande successo - spiega Valeria Sgherri, location manager che segue da mesi produzione, regia e troupe nella scelta dei set migliori, supportata in Val di Fassa dall’Apt  - e si stanno già vagliando le location, anche fassane, per le prossime puntate».

Ulteriori informazioni: www.fassa.com

Stampa

0
0
0
s2sdefault