Notizie dall'Italia

Cinema: in Puglia le riprese di ‘Cops – Una banda di poliziotti’ di Luca Miniero

Riprese di Cops PugliaSono in corso in Puglia, tra Lecce e Brindisi, e si sposteranno poi a Roma, le riprese di ‘Cops – una banda di poliziotti‘, la nuova produzione originale Sky con Drymedia. Una commedia irriverente, due storie, che raccontano un pezzo della provincia italiana da un punto di vista diverso, quello della polizia.

Diretta da Luca Miniero, con ‘Benvenuti al Sud’ autore di uno dei maggiori successi del cinema italiano degli ultimi anni, ‘Cops – una banda di poliziotti’ mette in fila un cast corale con Claudio Bisio, Stefania Rocca, Pietro Sermonti, Francesco Mandelli, Dino Abbrescia, Giulia Bevilacqua, Guglielmo Poggi e Giovanni Esposito, a interpretare personaggi carichi di debolezze e difetti ma anche di tanta umanità e simpatia.

Poliziotti per caso, che diventano poi poliziotti per scelta, i cops orbitano intorno alla centrale di Polizia di Apulia, in un piccolo centro del Sud Italia a pochi chilometri da Lecce. Il commissariato è destinato a chiudere per assenza di crimini e per il gruppo di poliziotti c’è solo una possibilità per non essere licenziati: creare loro stessi dei reati in città.

Un racconto di genere che mette insieme la commedia e il poliziesco, senza mai arrivare all’estremo del poliziottesco e sempre coniugando dialogo e azione. I personaggi di ‘Cops – una banda di poliziotti’ raccontano un’umanità piena di sfumature: il commissario Cinardi (Claudio Bisio) è appena arrivato ad Apulia.

Dopo un passato da grande poliziotto ora conta solo i giorni che lo separano dalla pensione. Margherita Nardelli (Stefania Rocca) è l’integerrima dirigente della Polizia di Stato, in ‘missione’ ad Apulia per la chiusura del Commissariato. Troverà lì una squadra di poliziotti imperfetti ma con grande cuore. Benedetto Starace è per tutti ‘Benny the cop’ (Francesco Mandelli), ossessionato dai polizieschi americani, di cui conosce a memoria ogni scena d’azione. Una volta tolta la divisa torna a casa dall’amorevole nonna con la quale ancora vive.

Ex bello, ex playboy, ex uomo d’azione, Nicola O’sic (Pietro Sermonti) è ora l’indolenza fatta persona. Sposato con Maria Crocifissa e padre di due figli, nella vita ha deciso di prendersela comoda. Maria Crocifissa (Giulia Bevilacqua) è agente di polizia ad Apulia, ma anche moglie, cuoca, psicologa e mamma. Per l’esattezza di tre figli, se si include il marito e collega Nicola, 14enne nel corpo di un 40enne che ha preso il posto dell’uomo affascinate e vitale che lei ha sposato. Tonino (Dino Abbrescia) ha un chiosco davanti alla Questura, luogo di ritrovo prediletto di tutti i poliziotti.

Ma è un personaggio solo apparentemente ordinario e mite. Tommaso (Guglielmo Poggi) lavora al commissariato come centralinista, è gay ed è l’unico in paese ad aver fatto coming out. Vittimista senza motivo: nessuno lo considera diverso, tranne lui stesso. Anaconda (Giovanni Esposito) è il boss della zona ‘fuori Apulia’, ha una grande passione per la cucina e un’ossessione: conquistare Apulia

Per Luca Miniero, regista e sceneggiatore, si tratta di “una commedia che legge il contemporaneo grazie ad uno strepitoso cast di attori. Una commedia che racconta la nostra realtà e dimostra come il linguaggio della commedia, sia probabilmente il più adatto, a descrivere le contraddizioni del nostro tempo e del nostro paese. Una commedia che rivela la sua originalità nella mescolanza dei generi, dalla Commedia al Poliziesco”.

 

Fonte: corrierequotidiano.it

Stampa

0
0
0
s2sdefault