Italian English

Notizie dall'Italia

Cinema, bando della Veneto Film Commission per il ruolo di direttore

C’è tempo fino al 22 luglio per l’inoltro delle candidature

VenetoLa Fondazione Veneto Film Commission ha pubblicato un bando per la selezione della figura di direttore. I soggetti in possesso dei requisiti richiesti potranno partecipare inviando la propria candidatura entro il 22 luglio 2019.
La domanda, redatta in carta semplice, deve essere inviata per mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a Fondazione Veneto Film Commission Villa Settembrini o tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .Il bando si rivolge a “persone rappresentative e di documentata esperienza nel campo delle attività di competenza della Fondazione, che non abbiano interessi diretti e concorrenziali nei confronti dell’attività della Fondazione stessa”.
L’avviso relativo alla procedura di selezione è stato pubblicato sul sito web della Regione del Veneto, sul sito della Veneto Film Commission e su quello di Italy for Movies. Si è prevista inoltre la pubblicazione di un estratto del bando su due quotidiani con maggiore diffusione nel Veneto e su un quotidiano a tiratura nazionale.

LE FUNZIONI DEL DIRETTORE
Quali sono i ruoli del direttore della Fondazione? Egli, innanzitutto, predispone la proposta del Piano annuale delle attività da allegare al Bilancio di previsione e il Bilancio di previsione stesso, la relazione gestionale da allegare al Bilancio consuntivo, il conto consuntivo e i relativi allegati. Dirige e coordina il personale e le attività della Fondazione, esprime pareri e formula proposte al Consiglio d’Amministrazione.
Infine, compie tutti gli atti di ordinaria amministrazione e attinenti la gestione, nell’ambito dei poteri e delle deleghe che gli vengono conferiti. Questo sotto la direzione del Presidente della Fondazione.

REQUISITI DI AMMISSIONE
Possono presentare domanda i cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione Europea che abbiano adeguata conoscenza della lingua italiana. Il candidato ideale è in possesso di un diploma di laurea o diploma appartenente alle classi di lauree specialistiche e ha svolto per almeno un quinquennio funzioni di direzione in organismi ed enti pubblici o privati o aziende pubbliche o private operanti nel settore cinematografico riconosciute a livello nazionale ed internazionale.
Fondamentale per il candidato è la padronanza della lingua inglese e di un’altra lingua straniera con capacità di scrittura, lettura ed espressione orale, la conoscenza di una seconda lingua straniera.

LA VALUTAZIONE DELLE CANDIDATURE
Completata la verifica dei requisiti, il Consiglio di Amministrazione predispone un elenco soggetti idonei. L’individuazione avverrà con l’utilizzo del criterio della comparazione degli elementi curriculari nel rispetto, specifica il bando, “del principio di non discriminazione, proporzionalità e trasparenza, tenendo conto delle competenze e capacità tecnico professionali”.
Saranno presi in considerazione, in particolare, l’esperienza professionale e competenze tecnico – artistiche maturate nell’ambito della produzione, distribuzione ed esercizio cinematografico, l’esperienza in materia di progettazione e di gestione di attività sostenute con Fondi comunitari; l’esperienza maturata nell’ambito dell’organizzazione e della gestione di istituzioni culturali di livello nazionale ed internazionale; l’esperienza maturata nella gestione di progetti formativi, a livello nazionale ed internazionale, nell’ambito della produzione cinematografica e nelle film commission, le conoscenze ed esperienza maturate in enti, associazioni e imprese del territorio veneto operanti in ambito cultuale e cinematografico.

Fonte: agcult.it

Stampa

0
0
0
s2sdefault