Italian English

Notizie dall'Italia

AFC finanzia 18 progetti filmici per Film Fund e 15 per Ospitalità

apulia2Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Apulia Film Commission riunitosi mercoledì 14 marzo 2012, ha vagliato i 38 progetti filmici presentati per la prima tranche 2012 del proprio Film Fund (fondo per le produzioni cinematografiche da realizzarsi in Puglia).
Di questi hanno ottenuto il contributo diciotto produzioni: sei lungometraggi, cinque documentari, sei cortometraggi e un videoclip per un investimento totale pari a 573mila euro.

Il CdA di Apulia Film Commission, attraverso i finanziamenti dei Fondi FESR, ha inoltre ulteriormente finanziato, tra le 31 domande pervenute, otto lungometraggi, cinque cortometraggi e un documentario i cui contributi economici sono indirizzati all’Ospitalità per un investimento totale pari a 279mila euro.

Ma veniamo alle produzioni finanziate e sostenute dall’Apulia Film Commission, a iniziare dai 6 lungometraggi.
A “L’amore è imperfetto” di Francesca Muci (R&C Produzioni), vengono erogate 120mila euro più 32mila euro di ospitalità. Il film, primo lungometraggio della regista salentina tratto dal suo omonimo romanzo (Edizioni Piemme), è in corso di lavorazione tra Bari e Torre Giaceto.
“Ci vediamo domani” di Andrea Zaccariello (Smile Production -Moviemax Media Group), ottiene un finanziamento di 90mila euro per 40 giorni di girato tra in provincia di Taranto.
“Eppideis” di Matteo Miti (Habanafilm), per 25 giorni di riprese a Monte Sant’Angelo ottiene 30mila euro.
“Il venditore di medicine” di Antonio Morabito (Classic - Peacock Film) per 30 giorni a Bari, ottiene 70mila euro più 29mila di ospitalità.
Ad “Amiche da morire” di Giorgia Farina (Andrea Leone Films – Rai Cinema), vanno 100mila euro più 36mila euro di ospitalità per 45 giorni di girato tra Bari e provincia.
Infine, “Tre uomini in buca nove” di Francesco Ranieri Martinotti (Rodeo Drive) ottiene il contributo di 90mila euro più 32mila euro di ospitalità e sarà girato per 40 giorni tra Taranto e Borgo Egnazia.

Cinque sono i documentari finanziati: “Capitan Stumo” di Leonardo Balardi ed Eleonora Sarasin (Schicchera), ottiene 5mila euro e si girerà per 16 giorni tra Lecce, Parabita, Nociglia, Scorrano e Avetrana; “Il miracolo di Trani” di Christian Gropper (produzione tedesca Gropper Film), 8mila euro e si girerà in 20 giorni tra Trani, Barletta, Castel del Monte, Andria e Giovinazzo; “Agromafia, il nuovo business della mafia italiana” di Davide Lemma (Flare Network – Altera Studio), 5mila euro per 4 giorni da girare a Foggia, Lecce, Bari, Nardo, Statte, Ostuni, Altamura, Cerignole, Candela, San Severo, Castellaneta, Mola di Bari, Andria e beni confiscati alla mafia a Brindisi; “Ventriloquio” di Giuseppe Sansonna (Minimum fax media), 15mila euro più 10mila euro di ospitalità e si girerà per 13 giorni tra Tricase, Corsano, Lecce e Otranto; “Stanza 6392″ di Matteo Greco (Kama), 5mila euro per 1 giorno da girare tra Lecce, Cisternino e Corsano.

Sei, invece, i cortometraggi che hanno ottenuto contributo di Apulia Film Commission: “Piove l’acqua e il limone” di Gianni Colajemma (Manifattura Tabacchi Barium), 5mila euro per 23 giorni ad Altamura; “Due ghiri e la sirena” di Carmine Simone La Rocca (Ghost Film – Minollo Film), 5mila euro più 4mila euro di ospitalità per 9 giorni a Maglie; “Farinelli Brosco” di Riccardo Cannone (Eclettica_cultura dell’arte), 5mila euro per 10 giorni ad Andria; “L’uomo che tornò bambino” di Marco Giallonardi (Get- Ohana Film & Music), 5mila euro più 4mila euro di ospitalità per 10 giorni a Conversano; “Dove il silenzio fa molto rumore” di Rina La Gioia (La Misenscène), 5mila euro per 6 giorni tra Taranto, Litorale salentina e Corte di Assise di Bari; “Il pesce Caruso” di Luigi Marmo (Laboratorio Orfeo – Hobos Factory), 8mila euro per 38 giorni a Polignano a Mare.

Un altro interessante progetto finanziato da Apulia Film Commission con 2mila euro, è il videoclip “Quando arriva la banda: banda Adriatica” di Giovanni De Blasi (Zero Project- Manigold) che sarà realizzato in 6 giorni a Lecce.

Infine, l’elenco dei restanti progetti filmici finanziati per l’Ospitalità attraverso i Fondi FESR a iniziare dai lungometraggi: “Alessio” di Alessandro Piva (Seminal Film) ottiene 30mila euro; “Giraffada” di Rani Massalha (Lumiere & Co - Mact Productions) 28mila euro; “Controra” di Rossella De Venuto (Interlinea Film – Ripple world pictures) 28mila euro; “Ruby Valentino, divo dei divi” di Nico Cirasola (Mediterranea Film) 28mila euro.

Tre, invece, sono i cortometraggi: “La luna è sveglia” di Lorenzo Sepalone (MovimentoArteLuna) 3mila euro; “La stagione dell’amore” di Antonio Silvestre (Mac Film) 2mila euro; “Gioco nel vento” di Raffaele Bleve (Oz Film) 7mila euro. A completare i finanziamenti per l’Ospitalità il documentario “Indo Pizzica” di Simone Mariani e Roberto Mariotti (AXV) 6mila euro.

Come da regolamento, la valutazione consultiva della qualità artistica e della congruità produttiva è stata affidata a due critici cinematografici pugliesi: Vito Santoro e Angela Bianca Saponari.
La Fondazione Apulia Film Commission comunica, inoltre, che il termine di scadenza della nuova tranche è fissata al 30 aprile 2012.

Stampa

0
0
0
s2sdefault