Italian English

Notizie dall'Italia

Nasce il Premio IFC

ischfilmfestIl coordinamento delle Film Commission propone l’istituzione della Prima Edizione di uno speciale PREMIO IFC.
 
Il Premio sarà assegnato al film, alla produzione ovvero all’autore, che più hanno valorizzato la location, non solo come elemento  paesaggistico-territoriale ma come articolato tessuto di capacità produttive, lavorative, professionali, culturali e sociali (oltreché territoriali ed ambientali) espresse dal “luogo”.
 
Il  PREMIO IFC consisterà nell’opportunità, riservata al regista ovvero alla produzione del film premiato, di effettuare tre gg. di sopralluoghi assistiti all’interno di una delle Regioni aderenti a IFC, a sua scelta, costituendo tale tipologia di premio già un’opportunità di visibilità ed impiego professionale specifico.
 
Il  PREMIO IFC costituirà inoltre occasione qualificata e specifica di presenza riconoscibile del Coordinamento Nazionale presso Festival Cinematografici già accreditati, a partire da quelli gestiti o attenzionati dalle film commission regionali aderenti ad IFC.
 
Per la prima edizione del PREMIO IFC si propone come sede di specifica pertinenza l’IFF - International Film Festival di Ischia  - Ischia 30 giugno–7 luglio p.v.  con particolare riferimento alla sezione LOCATION SOCIALE.
 
La sezione LOCATION SOCIALE, attivata in occasione della decima edizione del Festival, sarà dedicata ad una speciale focalizzazione del concetto di location alla luce delle problematiche economico sociali emerse con forza ed evidenza culturale nella più recente cinematografia nazionale e non: Cesare deve morire dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani; Diaz di Daniele Vicari; L’industriale di Montaldo; L’inquinamento di Luigi Lo Cascio; Bella addormentata di Bellocchio;The summit di Franco Fracassi e Massimo Lauria, solo per rimanere nell’ambito della cinematografia nazionale, ma il discorso potrebbe essere ampliato a quella estera: In the land of blood and honey debutto alla regia di Angelina Jolie e molti altri ancora.
 
Particolare approfondimento, all’interno della sezione LOCATION SOCIALE,  potrà essere costituita dalle “location off limits” che da tempo costituiscono, per le film commission italiane, un problema ed insieme una straordinaria opportunità di significativa ambientazione.
 
A tale proposito sarebbe prospettabile anche la possibilità di intervento, in qualità di relatori, nell’ambito dei lavori del X Convegno Nazionale sul  Cineturismo e Location Placement.
 
La proposta di collocare la prima edizione  del PREMIO IFC all’interno della sezione LOCATION SOCIALE dell’IFF, presenta vantaggi legati a:
 
- opportunità di alleggerimento dei costi  (si proporrà alla direzione di IFF di voler sostenere i costi di ospitalità del/dei premiati e, ove possibile, del cocktail di premiazione ovvero altra formula da definire)
 
- presenza, già motivata e sul posto, di stampa e pubblico di settore, in particolare legato alle problematiche delle location e del location placement
 
- presenza di buyers legati alla 8° edizione della BILC Borsa Internazionale Location e Cineturismo  Ischia 3-5 luglio p.v.
 
Infine, e solo a titolo indicativo, si prospetta la possibilità di assegnare il PREMIO IFC per questa prima edizione ai Fratelli Taviani per Cesare non deve morire,  splendido ed opportuno esempio di impiego di quella che è stata individuata come "location sociale”.
 
E’ grazie all’audacia dei fratelli Taviani infatti, che hanno avuto il coraggio di realizzare un film tecnicamente difficile ed estremamente faticoso da girare, in una location pregnante come il carcere di Rebibbia di Roma, che il cinema italiano torna con orgoglio alla ribalta internazionale.
 
Ma il film dei Taviani, così come quello di Vicari e Bellocchio ed altri ancora, costituiscono anche un’ulteriore conferma del ruolo strategico delle attività delle film commission italiane nella filiera dell’industria audiovisiva e nello sviluppo di progetti filmici di altissima qualità ma di non sempre facile gestazione.

Stampa

0
0
0
s2sdefault