Italian English

Notizie dall'Italia

L'India in Valle d'Aosta

valledaostaDa pochi giorni una troupe indiana di 45 persone è presente in Valle d'Aosta, e si fermerà fino al 29 maggio, per girare un lungometraggio dal budget importante.
La produzione, SRI VENKATESWARA CINE CHITRA INDIA PVT. LTD., proviene dallo stato indiano dell’Andhra Pradesch e porta in Valle la pellicola DEVUDU CHESINA MANUSHULU, remake di un film del 1973, con le star indiane RAVI TEJA (Nandi Award nel 2008 per “Neninthe”) e ILEANA D'CRUZ.
A fare da preziosa intermediaria fra la Valle e il paese orientale ci ha pensato la società Toscana OCCHI DI ULISSE che da alcuni anni si occupa, tra le altre cose, di organizzare le trasferte delle produzioni indiane e di curarne tutti gli aspetti organizzativi.
Ancora in fase di definizione sono le location valdostane: una parte di riprese è già stata effettuata ad Aosta, ma probabile appare la scelta di girare nuovamente nel capoluogo nella splendida cornice del teatro romano; uno o più castelli (probabili Aymavilles e Sarre), alcuni spettacolari scorci naturali tipici delle nostre montagne (Cogne, Vetan, Lac Bleu) ed altri centri abitati di consolidata fama (Cervinia, Saint Vincent) saranno teatro di alcune scene del film.
Come tradizione dell’immenso paese orientale, la tipologia del film segue quelli che sono gli stilemi classici della produzione di BOLLYWOOD: si tratta, infatti, di un romantic movie con numeri di canto e ballo che vedranno protagonisti i beni culturali e le bellezze paesaggistiche della nostra regione.
L’Assesorato Iatruzione e Cultura della regione autonoma della Valle d'Aosta e Film Commission Vallée D'Aoste hanno assicurato alla produzione un fondamentale supporto.
Molti saranno i servizi reperiti dalla produzione direttamente in loco: parte dei trasporti, le ballerine che accompagneranno i numeri musicali e l’intera ospitalità. Potrebbe essere questa la prima di altre collaborazioni cinematografiche fra la Valle d’Aosta e l’India. 
 

Stampa

0
0
0
s2sdefault