Italian English

Notizie dall'Italia

Juliette Binoche gira un film in val Gardena

Un soffio di Hollywood in Alto Adige: Juliette Binoche e Kristen Stewart davanti alle telecamere in Alto Adige.

ValGardenaFilmLa Val Gardena ha potuto vivere nelle ultime due settimane un’atmosfera un po’ hollywoodiana: il regista Olivier Assayas (“Qualcosa nell’aria”) ha girato infatti in alcune location della valle alcune scene per il suo nuovo film “Sils Maria”, con Juliette Binoche (“Chocolat”) e Kristen Stewart (“Twilight”) nei ruoli principali. La produzione franco-tedesca è stata assistita dalla Business Location Südtirol (BLS), il Fondo altoatesino alle produzioni ha finanziato il progetto con 350.000 Euro, per un “effetto Alto Adige” previsto di 637.640 euro.

Ad affiancare Binoche e Stewart erano presenti molti altri attori di rilievo, come Chloë Grace Moretz (“Hugo Cabret“) e i tedeschi Hanns Zischler (“Rommel“) e Lars Eidinger (“Alle anderen“). Oltre all’Alto Adige e alla Svizzera – in questo caso soprattutto la location che ha dato il nome al film, “Sils Maria” – anche la Germania è stata teatro di alcune riprese per la coproduzione CG Cinéma SA Francia/ Pallas Film Deutschland, nella quale è coinvolto anche l’altoatesino Karl Baumgartner.

Le riprese sono state avvolte da un clima di grande segretezza, per proteggere le star dai fan e dai paparazzi. Per questo motivo, ad esempio, Steward è sempre stata citata, negli appuntamenti per le riprese, con un nome di fantasia. Le visite al set sono state rigorosamente vietate, così come le foto sul set, dopo che una rivista svizzera ha pubblicato alcune foto “rubate” – e quindi non autorizzate – sul set. Ma niente arie da dive: entrambe le superstar Binoche e Stewart durante il catering hanno sempre voluto rimanere insieme al resto del gruppo, per gustarsi gli Schlutzkrapfen di Stefan Unterkircher, di Caldaro.

La sceneggiatura di “Sils Maria“ è stata scritta dallo stesso Assayas, diventato famoso grazie alla miniserie “Carlos” (Golden Globe) e al film “Qualcosa nell’aria” (premio per la miglior scenografia alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2012). La storia: a soli 18 anni Maria Enders (Binoche) è ha conosciuto il successo grazie alla sua recitazione in “Maloja Snake”, opera che cambierà per sempre la sua vita. Ha interpretato la parte di Sigrid, una donna giovane, ambiziosa e con uno charme quasi inquietante, che dopo aver conosciuto una donna più matura, Helena, la seduce fino a spingerla al suicidio. Dopo più di 20 anni, mentre Maria è all’apice della sua carriera di attrice, le viene offerto di recitare di nuovo in “Maloja Snake”, ma questa volta nel ruolo di Helena…

Il cast, di altissimo livello, è stato supportato da una “crew” composta in buona parte anche da altoatesini. La ditta bolzanina Echo Film ha supportato la produzione in loco per tutti gli aspetti legati al service, Maja Wieser è stata chiamata come direttrice di produzione e Irene Ammaturo come coordinatrice della produzione.

Anche la parte di location management è stata saldamente in mano ad altoatesini: Daniel Defranceschi è stato location manager, Davide Scaperrotta suo assistente e Florian Mohn location scout. Altre 24 persone provenienti dalla Provincia sono state impegnate complessivamente sul set, dall’assistente video all’aiuto carrellista passando per gli autisti.

Stampa

0
0
0
s2sdefault