Italian English

Notizie dall'Italia

European Cinema & Audiovisual Days e Transmedia Bridge


Tornano a Torino gli European Cinema & Audiovisual Days e Transmedia Bridge: due giornate per parlare di cinematografia e nuovi media tra produzioni, emittenti televisive e contenuti da trasmettere via web e attraverso applicazioni mobili.

TransmediaBridge

Si inizia nella mattinata di giovedì 12 dicembre parlando – per la prima volta in modo organico - del ruolo svolto dalle reti televisive nazionali nel finanziamento alla produzione del cinema italiano, con interventi di Rai Cinema, Sky Cinema, Anica, 100Autori e produzioni nazionali di rilievo. Nella seconda parte della giornata vengono analizzati i futuri scenari del rapporto tra cinema e televisione modificati dal decreto che introduce quote di trasmissione e di investimento a carico delle emittenti televisive, in vigore dal 1° luglio 2013.

 

Questi ed altri spunti di discussione, per immaginare con lungimiranza un nuovo scenario del cinema italiano, visto al tempo della crisi.

 

Per informazioni contattare Alessandro Signetto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La seconda giornata - Transmedia Bridge 2013, venerdì - è dedicata alle produzioni associate di contenuti transmediali e partecipativi. Il workshop con produttori e creativi si propone di rispondere agli interrogativi su come i contenuti non-fiction possano essere distribuiti via web e attraverso applicazioni mobili, secondo nuovi schemi di business aggiornati ai nuovi "schermi" di fruizione e non più necessariamente dipendenti dal broadcast tv. Con l'ausilio di esperti in proprietà intellettuale, fiscalisti, esperti di e-commerce ed e-banking, il workshop si colloca nella prospettiva europea di “Horizon 2020”, per la crescita e l’innovazione editoriale attraverso l’accesso a nuovi strumenti finanziari.

 

Per informazioni sul Transmedia Bridge si può contattare Claudio Papalia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Stampa

0
0
0
s2sdefault