Italian English

Notizie dall'Italia

“Zio Gaetano è morto”, Antonio Manzini presenta

apuliaLogoBari – L’Apulia Film Commission comunica che, giovedì 10 alle 12, alla Masseria Sansone a Ostuni (strada interpoderale Sansone – Monticelli – Ostuni), il regista Antonio Manzini incontrerà la stampa sul set del film “Zio Gaetano è morto”, in fase di lavorazione fino al 12 luglio tra le province di Bari e Brindisi. All’incontro, oltre al regista, interverranno gli attori Libero De Rienzo, Pietro Sermonti, Giselda Volodi, Rocco Ciarmoli, Margherita Vicario, Gino Nardella, Tiziana Schiavarelli, Angelo Lorusso, Maurizio Aiuto e il vicepresidente di Apulia Film Commission Luigi De Luca. Christian ha una sola via d’uscita: andarsi a prendere un giaguaro in Puglia. Possibilmente senza farsi sbranare. Questo è quello che può accadere a chi punta tutto sul famoso colpo di fortuna, come unica possibilità di svolta nella vita. Questo è quello che accade a Christian, che dovrà fare i conti con i boss del quartiere Silvanello e Sergione, affidarsi al guru della droga John Benzadrina, convincere l’amico Palletta a seguirlo nell’impresa del giaguaro, affrontare la donna cannone e la cosa più difficile di tutte… dire almeno una volta la verità alla sua fidanzata Teresa. E zio Gaetano? Una cosa è certa: è morto, ma non sappiamo né perché né come… ma soprattutto Christian non sa proprio chi accidenti sia zio Gaetano. Il film, prodotto da Flavia Parnasi della Combo Produzioni con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è sostenuto da Apulia Film Commission con un finanziamento di 130.406,25 euro (Apulia National & International Film Fund 88.591,25 euro e Apulia Hospitality Fund 41,815,00 euro) per un impatto totale sul territorio pari a 437.995,00 euro.

Stampa

0
0
0
s2sdefault