Italian English

Notizie dall'Italia

Un giro in elicottero e scegli le location cinematografiche in Ticino

Presentata oggi la Southern Switzerland Film Commission, per attrarre la produzione di film in Ticino. Tra le novità anche gli elicotteri
 

  TFMF scxvbpenk2uktbaulv1e0b45 d304027b-116a-4697-afb8-4c941f81b75e 0 internaLOCARNO - Presentata oggi la Southern Switzerland Film Commission per attrarre produzioni cinematografiche e audiovisive nel Ticino. La presentazione è avvenuta questo pomeriggio nell'ambito del Festival di Locarno. Si tratta del braccio operativo della Fondazione Ticino Film Commission e sarà diretto da Doris Longoni mentre Cristiana Giaccardi opererà come Project Manager.

 

Ma oggi la presentazione della Southern Switzerland Film Commission ha voluto riservare anche una sorpresa spettacolare, quella degli elicotteri con cui i produttori verranno accompagnati a visitare le potenziali location ticinesi. Proprio durante la presentazione erano presenti anche produttori indiani e il presidente della Film Commission India, che sono stati accompagnanti durante il primo viaggio in volo della Ticino Film Commission.

Il compito dunque è semplice quanto difficile: attrarre in Ticino produzioni audiovisive di vario genere come film, serie televisive, documentari, video musicali, pubblicità. Il nome è stato scelto volutamente in inglese per essere comprensibile all’estero nonché per identificare geograficamente il territorio in cui opera la Film Commission per le persone che non conoscono il Ticino.

In un primo momento si prevede di mettere a disposizione – per i produttori che intendono lavorare in Ticino – un adeguato servizio di informazioni e assistenza che funga da interfaccia con le risorse del territorio e si occupi dell’ottenimento dei permessi di ripresa. Dopo i primi mesi di rodaggio si passerà a offrire una serie di incentivi personalizzati, capaci di rendere il Ticino una location attrattiva e concorrenziale. Tali incentivi riguardano in particolare aiuti di tipo logistico e alla produzione, con la messa a disposizione – in forma agevolata o gratuita – di infrastrutture, prodotti e servizi presenti sul territorio. Il terzo livello di sviluppo presuppone infine uno stadio di maturazione avanzato della Film Commission e prevede l’allestimento di un fondo (Film Fund) destinato a sostenere finanziariamente in modo diretto le produzioni audiovisive.

Per quanto riguarda la scelta dell'organico, il 23 maggio 2014 è stato pubblicato un bando che metteva a concorso il posto di Direttore o Direttrice della Southern Switzerland Film Commission. Si cercava una persona con una forte identificazione con il territorio, con capacità di sviluppo di networking internazionale, che parlasse le lingue nazionali e l’inglese e con conoscenza della modalità produttive dell’audiovisivo. Si chiedeva inoltre una comprovata esperienza nel mercato cinematografico internazionale e capacità relazionali e negoziali. Le candidature ricevute sono state una cinquantina. Contemporaneamente, è stato messo a concorso il posto di Project Manager, la persona che assicurerà l’operatività della Film Commission. Queste due persone chiave sono Doris Longoni che è stata scelta come Direttrice e Cristiana Giaccardi che opererà come Project Manager, (vedi allegati).

La Fondazione Ticino Film Commission (TFC) è divenuta realtà grazie alla volontà dei seguenti 4 enti membri fondatori:

• AFAT, Associazione film e audiovisivi Ticino;

• Gruppo registi e sceneggiatori indipendenti della Svizzera italiana;

• Ente ticinese per il turismo;

• Festival del film di Locarno.

Stampa

0
0
0
s2sdefault