Italian English

Notizie dall'Italia

Film Commission Sardegna, dialogo aperto. Per Alghero una nuova strada da protagonista

sardegnaFilmCommissionAlghero, forte del suo passato vuole essere protagonista del presente e del futuro con il recupero della tradizione che l’ha vista interprete nel mondo del Cinema negli anni sessanta. Un legame forte con la settima arte che nacque con il Meeting Internazionale del Cinema e che produsse risultati straordinari con la Riviera del Corallo e i suoi  suggestivi scenari ad impreziosire storie e passioni raccontate sul grande schermo.  Ci sono tutti i presupposti affinché si possa  tracciare una nuova strada grazie al dialogo aperto con Nevina Satta, la direttrice della  Sardegna Film Commission nei giorni scorsi  ad Alghero in occasione della presentazione della rassegna della Società Umanitaria Cinema delle Terre del Mare. C’è un progetto importante ed ambizioso che si fa largo  ed avvicina  concretamente Alghero all’agenzia  regionale di promozione e sostegno alla produzione cinematografica: il riuso ai fini turistici della borgata di Fertilia e il progetto di riqualificazione architettonica dell’ex-Cine-Teatro, per la creazione del polo principale funzionale alla realizzazione del Festival Internazionale del Cinema della Riviera del Corallo. E la notizia del forte impulso al progetto  che la Regione imprimerà su sollecitazione dal Sindaco Mario Bruno riduce ulteriormente le distanze. “Il dialogo con la Film Commission è aperto e verrà approfondito – spiega l’Assessore alla Cultura Gabriella Esposito – grazie alla disponibilità della Direttrice Navina Satta che ha accolto con interesse le idee dell’Amministrazione sui  temi del recupero della tradizione che ha visto Alghero in passato fare da apripista nelle rassegne cinematografiche”. I presupposti ci sono. La volontà di tracciare un Piano d’Azione da parte della Film Commission è un’idea che si fa strada.  “Abbiamo aperto un cammino per la collaborazione e lo percorreremo: il cinema rappresenta un veicolo straordinario per i  contenuti ambientali, storici, culturali della nostra città e del nostro territorio”, per l’Assessore Esposito l’occasione è importante per riannodare i legami con il Cinema e sfruttare nuove opportunità per far conoscere sul grande schermo la città e il territorio.

Stampa

0
0
0
s2sdefault