Italian English

Notizie dall'Italia

Quinta edizione del Forum di Coproduzione Euro Mediterraneo

forum di cooproduzione euro mediterraneo V edizione

La Fondazione Apulia Film Commission, in collaborazione con la Regione Puglia, presenta la quinta edizione del Forum di Coproduzione Euro Mediterraneo che si terrà quest’anno a Taranto il 9-10-11 ottobre 2014.
L’evento, realizzato con il Patrocinio di Eurimages e del Comune di Taranto e con la collaborazione di ACE, Sofia Meetings e FOCAL, ha lo scopo di supportare progetti filmici in fase di sviluppo (lungometraggi di finzione, documentari, serie TV), che contengano un legame nella storia con l’Europa o con l’area del Mediterraneo e abbiano almeno il 30% del budget assicurato.
L’intento è favorire l’incontro e le partnership tra gli operatori del settore quali società di produzione, finanziatori, esperti di mercato e distributori, permettendo ai partecipanti di presentare i loro progetti con l’opportunità di “testarli” nella loro fase di sviluppo e di entrare in contatto con potenziali co-finanziatori. Dunque, un riscontro prezioso che li aiuterà nelle fasi successive della produzione.
“Il Forum è una esperienza particolarmente originale – commenta l’assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli -, nella sua coerenza con una più generale strategia che vede nel contesto mediterraneo una peculiare possibilità di sviluppare cooperazione culturale e scambi di esperienze. Il suo carattere itinerante lo porta quest'anno a Taranto, città simbolo di una antica storia di intrecci tra le diverse civiltà e occasione attuale per scoprire le bellezze e il senso di una realtà, quella ionica, dove i fermenti culturali possono fecondare innovazione, sviluppo partecipato, e una più complessiva visione trasformativa dei destini della città”.
Apulia Film Commission, dopo l’ottimo riscontro in termini di partecipazione e risultati ottenuti dalle prime quattro edizioni, anche quest’anno punta sul Forum come momento di ulteriore opportunità di confronto tra i professionisti del cinema e dell’audiovisivo. Il progetto arricchisce ulteriormente la strategia di costruzione della filiera industriale dell’audiovisivo di Afc consentendo lo scambio di buone pratiche produttive, oltre che di risorse finanziarie, per consentire e facilitare la realizzazione di film in Puglia.
Il programma prevede incontri tra produttori ed esperti del settore, al fine di favorire processi di coproduzione e uno scambio di best practices per migliorare le modalità operative dei professionisti coinvolti nel Forum.
Novità di quest’anno, momenti di approfondimento sui nuovi strumenti di garanzia a supporto della coproduzione (quali completion bond, collecting account) e sui nuovi canali di sfruttamento VOD e SVOD, con una comparazione tra i sistemi nordamericani, quelli europei e un focus sulle nuove realtà italiane.
Inoltre, l’Apulia Film Commission ed il Distretto Puglia Creativa, al fine di contribuire alla promozione ed internazionalizzazione delle imprese locali, offriranno agli operatori pugliesi partecipanti la possibilità di utilizzare il proprio laptop, per mostrare eventuali show-reel ed esporre il proprio materiale informativo presso appositi info desk e, soprattutto, l’opportunità di richiedere appuntamenti individuali con i produttori ospiti.
Presente anche lo sportello informativo del Creative Europe Desk Italy Media, Bari.
Il Comune di Taranto offrirà ogni giorno ai 70 produttori ospiti una visita guidata per godere di alcune delle meraviglie della città, in particolare il Castello Aragonese, il Museo Archeologico Nazionale MARTA e un itinerario turistico per scoprire le bellezze della Città Vecchia.
“Dopo la tappa brindisina dello scorso anno –spiega la presidente di Apulia Film Commission, Antonella Gaeta- il Forum continua il suo percorso nei capoluoghi pugliesi ed arriva a Taranto, città dalla sconfinata bellezza cinematografica che ha già attirato registi e produzioni importanti e che proprio nel cinema e nell’audiovisivo può trovare veicolo e mezzo di espressione come suggeriscono esperienze ed autori ed attori tarantini. L’incontro con realtà creative e produttive nazionali e internazionali non può che rivelarsi occasione per seminare reciproca progettualità”.
Il sindaco di Taranto Ippazio Stefano, infine, ha sottolineato l’importanza del Forum nella città di Taranto. “Il Forum, per il suo progetto itinerante, quest’anno privilegia Taranto per sviluppare nuove occasioni di incontro e di confronto tra i professionisti dell’industria audiovisiva. Per noi è soprattutto un’officina, dove si respira grande attivismo e creatività e che può costruire le condizioni per dare al territorio nuova energia vitale che unisca i fermenti culturali, la creatività e l’innovazione”.
20 i progetti partecipanti - selezionati dal Direttore del Forum di Coproduzione Euro Mediterraneo Alberto La Monica - che saranno presentati a Taranto dai rispettivi produttori.
Il compito del Forum è organizzare incontri tra i referenti dei progetti e possibili finanziatori. Ben 154 le iscrizioni di progetti cinematografici provenienti da tutto il mondo.
Dal punto di vista della distribuzione geografica, da segnalare la provenienza estremamente eterogenea: 48 le nazionalità d’origine delle case di produzione che hanno fatto domanda di partecipazione, fra cui Tunisia, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Russia, Serbia, Ucraina, Repubblica Ceca e, ovviamente, Italia. Protagonista assoluto il Vecchio Continente nella sua totalità, con una rilevante rappresentanza di film in sviluppo provenienti dall’area balcanica e dall’Est Europa, in aggiunta alle iscrizioni pervenute dall’Europa Centrale e da quella Mediterranea. Presente anche il continente americano, con progetti dall’area settentrionale, dal Centro America e dai territori meridionali. Altre iscrizioni di film in sviluppo provengono dall’area mediterranea africana e da quella del Medio-Oriente, con una discreta presenza anche di progetti iscritti da case di produzione asiatiche.
In merito alla tipologia, trattasi prevalentemente di lungometraggi di finzione, ma anche documentari, serie TV e lungometraggi d’animazione.
Varia la gamma di generi cinematografici, attestata dai numerosissimi soggetti e sceneggiature presentati: larghissima la presenza di drama e comedy, a cui si aggiungono progetti legati narrativamente alla dimensione fantastica (fantasy, sci-fi e horror) e a quella del pulp e della suspense (noir, crime, action e thriller). I documentari, invece, sono caratterizzati, nella quasi totalità dei casi, da una fortissima vocazione sociale e civile.
Da sottolineare, infine, l’ampiezza della forbice economica legata ai budget dei vari progetti:
44 progetti low-budget (fino a 500.000€) e 110 high-budget (da 500.000€ a 10.000.000€).

I 20 progetti selezionati sono:
- 40% by Andrea Segre (Italy, feature)
Production Company: Jolefilm - Guest attending: Andrea Stucovitz
- ALI, THE GOAT AND IBRAHIM by Sherif Elbendary (Egypt, feature)
Production Company: Transit Film - Guest attending: Hossam Elouan
- BROTHERS by Ömür Atay (Turkey, feature)
Production Company: Anka Film - Guest attending: Funda Ödemiş
Selected in partnership with Sofia Meetings
- CHARLES IV by Vladimír Michálek (Czech Republic, feature)
Production Company: Three Brothers Production - Guest attending: Viktor Kristof
- DO MY HANDS NOT BURN? by Teresa Villaverde (Portugal, documentary)
Production Company: Alce Filmes - Guest Attending: Teresa Villaverde
- FIORE GEMELLO by Laura Luchetti (Italy, feature)
Production Company: Picture Show - Guest attending: Giuseppe Gallo
- FIRST PERSON by Nicholas Cohen (UK, feature)
Production Company: Irregular Features Ltd - Guests Attending: Mark Forstater, Nicholas Cohen
- INSYRIATED by Philippe Van Leeuw (Lebanon, feature)
Production Company: Exit Film Production - Guest attending: Rosy Abdo
- KABUL DREAMS by Radim Spacek (Czech Republic, feature)
Production Company: Negative Film - Guests Attending: Katerina Cerna, Zuzana Bielikova
- LOUD by Aneta Lesnikovska (Germany, feature)
Production Company: Mouna - Guest attending: Nicole Ackermann
- L’ALBA DI SARAJEVO by Enzo Pascal Pezzuto (Italy, feature)
Production Company: Kharisma Produzioni - Guests attending: Anna Murolo, Etleva Benga, Enzo Pascal Pezzuto
- LA MOSCA BIANCA by Antonio Morabito (Italy, feature)
Production Company: La Luna - Guest attending: Amedeo Pagani
- MONK by Ties Schenk (Holland, feature)
Production Company: Viking Film - Guest attending: Marleen Slot
- RICERCATORE ROMANTICO by Michele Lanubile (Italy, TV Series)
Production Company: R.T.I. Romantic - Guests attending: Sergio De Giuseppe, Michele Lanubile
- THE BOUNCER by Meni Yaesh (Israel, feature)
Production Company: Transfax Films - Guest Attending: Marek Rozenbaum
- THE DAYBREAK by Gentian Koçi (Albania, feature)
Production Companies: Artalb Film/90 Produktion - Guest attending: Gentian Koci
- THE DREAM GOD by Valeriya Gai Germanika (Russia, feature)
Production Company: Proline Films - Guest attending: Leonid Choub
- UNFORGETTABLE SPRING IN FORGOTTEN VILLAGE by Kushtrim Bekteshi (Macedonia, feature)
Production Company: Manufaktura - Guest attending: Sasho Pavlovski
- VIVA by Ian Sellar (UK, feature)
Production Company: Cinatura - Guest attending: Kees Kasander
Selected in partnership with Puglia Experience
- WALDEN by Bojena Horackova (France, feature)
Production Company: Sedna Films - Guest attending: Cécile Vacheret

Il Forum è realizzato con il sostegno della Regione Puglia-Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti e Assessorato allo Sviluppo Economico Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione - Servizio Internazionalizzazione, con il patrocinio della Città di Taranto e di Eurimages, in collaborazione con ACE, Sofia Meetings e Focal.
E’ un’iniziativa co-finanziata dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Puglia 2007-2013 Asse IV Linea 4.3 Azione 4.3.1 “Servizio di promozione, comunicazione, infrastrutturazione tecnologica e digitale per la valorizzazione turistica del territorio” - Asse VI Linea 6.3 Azione 6.3.2 “Iniziative in supporto dell’internazionalizzazione delle imprese locali”.

Stampa

0
0
0
s2sdefault