Italian English

Notizie dall'Italia

Ron Howard a Firenze per Inferno

RonHowardRon Howard a Firenze per InfernoIeri sera era in città a studiare le location possibili per Inferno, il prossimo film basato sull’omonimo libro di Dan Brown le cui riprese inizieranno nella primavera del 2015. Nel cast, oltre a Tom Hanks, possibili le presenze italiane di Pierfrancesco Favino e, addirittura, Roberto Benigni nel momento in cui leggete queste righe, lui sarà già volato verso gli Stati Uniti. Partiva all’alba, stamattina. Ma ieri, Ron Howard era a Firenze, a studiare le location possibili per Inferno, il prossimo film basato sull’omonimo libro di Dan Brown. E ha fatto in tempo a incontrare il sindaco Dario Nardella, e a scattare un selfie con lui.Ron Howard è uno dei registi più prolifici, famosi e di successo di Hollywood. Ha diretto Rush, Apollo 13, A Beautiful Mind. Per molti, però, è rimasto il Ricky Cunningham della serie tv Happy Days. Il ragazzo con i capelli rossi e la faccia pulita che ci dava appuntamento alle sette e venti, ogni pomeriggio, in tv. E anche il sindaco di Firenze ha twittato la stessa cosa: “Per me resta il mitico Ricky Cunningham”, ha scritto il sindaco pubblicando il selfie. “Benvenuto a lavorare a Firenze”.Ron Howard ha visitato gli Uffizi, in particolare il corridoio vasariano, il Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio e il giardino di Boboli. In particolare, nel Salone dei Cinquecento si svolgeranno alcune scene di Inferno, le cui riprese inizieranno nella primavera del 2015, per un’uscita nelle sale di tutto il mondo prevista alla fine del prossimo anno.
Il regista lavorerà in team con Tom Hanks. Dopo Il Codice Da Vinci e Angeli e demoni, Hanks vestirà ancora i panni del professore Robert Langdon, il protagonista degli intricati gialli esoterici di Dan Brown. Il professor Langdon sarà stavolta alle prese con un’amnesia e con un agghiacciante enigma intorno all’ “Inferno” dantesco. Il libro, pubblicato nel maggio 2013, è ancora ai primi posti nelle classifiche dei più venduti. L’adattamento per il grande schermo è stato scritto da David Koepp. Il film sarà ambientato in gran parte in Italia, tra Firenze e Venezia, con una parentesi a Istanbul. A produrre il film, con la Sony Entertainment, ci sarà una società dello stesso Ron Howard.
Nella trama del romanzo, Landgon si ritrova a Firenze con una ferita alla testa, senza capire come ci sia arrivato, e chi abbia tentato di ucciderlo. Nel cast probabilmente ci saranno attori italiani: si parla di Pierfrancesco Favino, che con Howard aveva già recitato in Angeli e demoni e Rush e c’è chi ipotizza la presenza di Roberto Benigni, che con Dante e la Divina commedia ha da sempre un rapporto speciale.

Fonte: www.sentieriselvaggi.it

Stampa

0
0
0
s2sdefault