Italian English

Notizie dall'Italia

Festival di Roma 2014: i produttori europei insieme per le coproduzioni con ACE

Roberto Cicutto: “è un modo anche per imparare a fare il produttore”

FestivalInternazionaleDelFilmDiRomaRoma, 18 Ottobre 2014 – I produttori cinematografici europei insieme per le coproduzioni. E’ stato presentato oggi, durante il Festival Internazionale del Film di Roma, il progetto dell’incontro annuale che vede la partecipazione di tutti i produttori membri di ACE – Ateliers du Cinéma Européen, un appuntamento importante durante il quale vengono organizzati co-production forum, seminari e workshop con l’obiettivo di favorire il nascere di nuove collaborazioni tra i soggetti dell’industria cinematografica. Appuntamento ad aprile a Pisa durante il meeting di ACE – Ateliers du Cinéma Européen, organismo creato nel 1993 per aiutare i produttori europei a sviluppare coproduzioni con altri paesi, che ad oggi conta oltre 180 associati. A presentare l’iniziativa: Paolo Ghezzi (Vice Sindaco di Pisa), Stefania Ippoliti (Direttore Toscana Film Commission), Al Williams (ACE – Ateliers du Cinéma Européen), Cecilia Valmarana (Rai Cinema) e dei produttori associati ACE: Simone Bachini, Roberto Cicutto, Francesco Virga. Presenti anche attori e regista, Roan Johnson, Luca Lionello, Paolo Conticini. “Una scelta, quella di Pisa, non casuale, vista la vocazione cinematografica della città, set scelto da registi di fama internazionale come i fratelli Paolo e Vittorio Taviani, Carlo Mazzacurati, Mario Monicelli e da giovani autori, come Gipi, Roan Johnson e Lorenzo Garzella. Una città, Pisa, che ha da sempre investito e continua ad investire – ha sottolineato Stefania Ippoliti, Direttore Toscana Film Commission – sul cinema come volano di sviluppo del territorio, anche grazie al recente progetto Pisa Movie, che prevede una serie di facilitazioni e servizi rivolti a chi decide di girare nel territorio comunale e investe su azioni formative di qualità”. “Per la città di Pisa – afferma il Vice Sindaco Paolo Ghezzi – ospitare l’assemblea annuale di ACE, una delle associazioni più rappresentative in Europa dei produttori cinematografici, costituisce l’occasione di presentare quanto Pisa può offrire a chi la sceglie quale set. La nostra città ha un glorioso passato nella storia del cinema italiano e riacquisire un’identità di città del cinema è uno degli obiettivi indicati dal nostro Sindaco, Marco Filippeschi, nel suo Programma di Mandato. Con quest’obiettivo, con l’Assessorato alla Cultura, abbiamo avviato, insieme a Toscana Film Commission, un progetto denominato Pisa Movie che oltre a prevedere agevolazioni e incentivi per i produttori, contempla una serie d’iniziative per rilanciare la filiera del cinema in città. Nei nostri progetti c’è l’ambizioso obiettivo di creare, insieme a Toscana Film Commission, un centro di alta formazione per il cinema, ricercando accordi con importanti partner europei. Stiamo poi lavorando per avviare una collaborazione tra produttori cinematografici, Toscana Film Commission e enti e istituti di ricerca per sperimentare processi innovativi a servizio delle produzioni cinematografiche e televisive, guardando in particolare a settori strategici quali quelli dell’ICT e della green economy. Nelle giornate pisane dell’assemblea ACE avremo così l’opportunità di avviare un dialogo con i produttori, far conoscere Pisa e le sue location, presentare alcune realtà significative del cinema pisano”. Gli appuntamenti di ACE sono per Roberto Cicutto, che dell’Associazione è stato anche Segretario Generale, molto importanti “gli incontri tra i produttori dei vari Paesi non solo creano opportunità di coproduzioni, ma soprattutto – sottolinea Cicutto – offrono la possibilità di parlare e di capire se un progetto merita di essere prodotto davvero, insomma Ace da’ la possibilità di imparare il difficile mestiere di produttore”. Ad organizzare l’incontro sarà il Comune di Pisa, in collaborazione con Toscana Film Commission, che si occupa per Regione Toscana di attrarre e accogliere le produzioni audiovisive, e lavora in stretto contatto e in coordinamento con il Comune di Pisa.

Stampa

0
0
0
s2sdefault