Italian English

Notizie dall'Italia

Ambo!, il film che racconta l’Abruzzo dal 4 dicembre nelle sale

Opera prima del regista frentano Pierluigi Di Lallo che ha scelto di girare interamente in Abruzzo tra Atessa, Chieti e Costa dei trabocchi

AmboATESSA. Uscirà nelle sale italiane il prossimo 4 dicembre “Ambo!”, il film opera prima del regista frentano Pierluigi Di Lallo, che racconta l’Abruzzo sullo schermo. L’attesa è grande, sia per il debutto dell’attore, comico e regista di Rocca San Giovanni dietro la macchina da presa sia per il fatto che il lungometraggio è girato totalmente in Abruzzo tra Atessa, Fossacesia, Rocca San Giovanni, Chieti. Sul grande schermo, protagonisti delle scenografie mozzafiato del film, ci sono le piazzette, i vicoli, le chiese, i trabocchi, le spiagge, il mare e il verde della frentania e della provincia di Chieti.
Non è la prima volta che Di Lallo sponsorizza il “suo” Abruzzo per progetti dedicati a quella che è considerata “la settima arte”. Il grande cinema internazionale, rappresentato da attori del calibro di Gerard Depardieu, aveva già fatto capolino in Abruzzo per il film “Niente può fermarci” dove lo stesso Di Lallo aveva recitato in un piccolo ruolo. Il quell’occasione gli scorci abruzzesi sono stati immortalati nella tenuta Masciarelli e nel Castello di Semivicoli, messi a disposizione dall’imprenditrice Marina Cvetic. Ancora, Di Lallo aveva portato a girare qui la troupe del cortometraggio “Punti di vista” tra cui spiccano gli attori Matteo Branciamore, Emy Bergamo e Laura Freddi.
Un amore, quello per il cinema e per l’Abruzzo, che hanno da sempre animato ogni progetto del 45enne Di Lallo che, con questo primo film, può finalmente concorrere concretamente a coronare un sogno, quello di veder realizzata nella terra un’ “Abruzzo Film Commission” per fare della regione dei parchi e dei trabocchi anche un set ideale e suggestivo per le macchine da presa di attori e registi italiani e internazionali.Ambo!, (distribuzione Microcinema, prodotto da Angelika Vision di Claudio Zamarion) vede tra i protagonisti Serena Autieri e Adriano Giannini e racconta di una famiglia felice che vive ad Atessa, composta dai genitori Giulio (Adriano Giannini) e Veronica (Serena Autieri) e dal piccolo Marzio (Marzio Falcione). La coppia desidera avere un altro figlio che però stenta ad arrivare. Tutto sembra tranquillo, fino a quando Giulio inizia a dubitare che Marzio sia veramente suo figlio. Veronica non riesce a comprendere il cambiamento di umore del marito, che all’improvviso sembra un’altra persona. Per fortuna, a pensare al bambino c’è il simpatico barbiere del paese Nando (Maurizio Mattioli), mentre Lucrezia (Sara Putignano), cerca di aiutare sua sorella Veronica ad affrontare le inspiegabili incomprensioni con il marito.Ad impreziosire la trama e il film c’è l’intensa colonna sonora di Noemi. Anche la “rossa” della canzone italiana, voce soul e graffiante nota per successi come “Vuoto a perdere”, “Briciole”, “Bagnati di sole”, “L’amore si odia”, ha scelto di girare in Abruzzo il videoclip del brano “Se tu fossi qui”. E anche in questo caso l’Abruzzo è diventato il prezioso co-protagonista di un’opera d’arte destinata al grande pubblico.

Stampa

0
0
0
s2sdefault