Italian English
  • Home

A novembre nelle sale 4 film girati nel Trentino

Dal thriller alla commedia: nei cinema di Trento e Canazei quattro film girati in Trentino Eventi a Trento

Loro chi-2Novembre mese di cinema in Trentino. Sono quattro i nuovi progetti in arrivo nelle sale di tutta Italia realizzati con il sostegno di Trentino Film Commission. Cinema per il grande pubblico che spazia dal thriller incentrato su un dramma familiare oscuro a una commedia che avrà la sua première internazionale al Torino Film Festival, passando per un appuntamento pre-natalizio con Massimo Boldi alle prese con le nozze del figlio, fino a una storia in grado di mordere e far sorridere allo stesso tempo interpretata da due degli attori del momento, Edoardo Leo e Marco Giallini.

Il thriller "In fondo al bosco", girato interamente in Trentino, include le scene più suggestive filmate nei paesi di Tamion e Soraperra - località di Alba di Canazei - nei boschi di Alba lungo il torrente Avisio, a Pera e in diversi scorci della città di Trento. Per la prima volta una produzione originale Sky viene distribuita nelle sale cinematografiche di tutta Italia, dal 19 novembre con Notorious Pictures. Il film diretto da Stefano Lodovichi è interpretato da Filippo Nigro e Camilla Filippi travolti da una vicenda che ha inizio con la sparizione di un bambino di quattro anni nel corso di una festa in cui persone mascherate da diavoli, i "Krampus", terrorizzano il paese con fruste e catene. "Questa è una storia oscura e inquietante, ambientata nell’estrema provincia italiana tra le valli delle Dolomiti. E nasce da una leggenda tipica dell’arco alpino, la leggenda dei Krampus - afferma il regista Stefano Lodovichi - I Conci, la famiglia del nostro film, come qualunque famiglia di provincia, vive di luci e ombre, di difficoltà quotidiane e di ambiguità. Ed è questa ambiguità che mi ha guidato nella ricerca delle location adatte. Avevo bisogno di un bosco, un luogo oscuro dove la luce penetrasse a fatica anche di giorno. Un posto freddo, immerso nella neve, isolato dal mondo, silenzioso. Bello e allo stesso tempo inquietante. E l'ho trovato in Trentino, nella Val di Fassa".
Lodovichi spiega: "È stata una bellissima e intensa ricerca grazie all’aiuto fondamentale della Trentino Film Commission e dell’Apt Val di Fassa che non solo ci hanno supportato guidandoci fin dentro i posti più nascosti di quelle incredibili valli ladine, ma ci hanno sempre affiancato in ogni impresa facendoci scoprire il lato segreto di uno dei posti più belli e delicati del nostro Paese. Film che vivono di atmosfere come questi non potrebbero esistere senza il contributo di chi conosce e vive il territorio. Senza l’aiuto delle comunità ladine e della città di Trento, che alle nostre esigenze si è rivelata una piccola grande Cinecittà capace di darci teatri di posa e molto altro, questo film non sarebbe mai nato".

Dal thriller alla commedia d'autore con "La felicità è un sistema complesso". Il film che sarà presentato in anteprima nazionale al Torino Film Festival nella sezione Festa Mobile segue le vicende rocambolesche di Enrico Giusti (lo interpreta Valerio Mastandrea) alle prese con un lavoro decisamente unico: fare fuori i dirigenti aziendali più incompetenti convincendoli a rinunciare alla loro posizione. Il protagonista non sbaglia un colpo ma le cose si complicano quando viene chiamato col compito di impedire che due adolescenti (gli attori trentini Filippo De Carli e Camilla Martini) possano diventare i dirigenti di un gruppo industriale d'importanza nazionale. Mastandrea ritrova Gianni Zanasi come regista riformando la coppia del brillante "Non essere cattivo". Al fianco dell'attore troviamo anche Giuseppe Battiston e Hadas Yaron. Il film di Zanasi, girato tra Trento e Riva del Garda, arriverà nelle sale dal 26 novembre con Bim Distribuzione. È prodotto da Pupkin Production, IBC Movie; in collaborazione con Rai Cinema.

"Matrimonio al sud" in arrivo dal 12 novembre distribuito da Medusa è una commedia ambientata tra il Trentino e la Puglia con sequenze girate a Trento, Arco, Rovereto e Mesiano. Diretto da Paolo Costella e interpretato da Massimo Boldi e un ricchissimo cast di talenti comici, tra cui ricordiamo Biagio Izzo, Barbara Tabita e Debora Villa, il film è incentrato sui facili malintesi culturali scatenati da un imminente matrimonio tra il figlio di un industriale del nord e la figlia di un pizzaiolo meridionale. Lo scontro culturale diventa una guerra tra consuoceri tanto divertente quanto in grado di mettere a rischio il rapporto tra i futuri sposi. Il film è prodotto da Mari Film srl con IdeaCinema srl e Medusa Film con il sostegno di Trentino Film Commission e della Fondazione Apulia Film Commission.

Edoardo Leo a scuola di truffa con Marco Giallini. È così che vediamo gli attori in "Loro chi?" prodotto da Roberto Sessa per Picomedia con Warner Bros. Entertainement Italia e distribuito da Warner Bros. Pictures a partire dal 19 novembre. Il film è diretto da Francesco Micciché e Fabio Bonifacci che hanno piazzato la loro macchina da presa in diverse location italiane partendo da Roma fino a Sabaudia arrivando anche in Trentino e in Puglia. Il film è stato realizzato con il sostegno di Regione Puglia, della Fondazione Apulia Film Commission, con la collaborazione di Trentino Film Commission. Seguiamo le vicende di un giovane carrierista truffato che per rimettersi in piedi dovrà diventare a sua volta truffatore, affidandosi all'imbroglione che gli ha fatto perdere tutto e che adesso è diventato il suo mentore. Due ruoli cuciti addosso al talento dei protagonisti.

Stampa

0
0
0
s2sdefault