di Enny Mazzella

fctpNata nel settembre 2000, Film Commission Torino Piemonte è forse la più longeva film commission d’Italia. Ha come scopo primario quello di promuovere il Piemonte e il suo capoluogo, Torino, quale location privilegiata per produzioni cine-televisive. Incentivando l’arrivo di produzioni italiane e straniere sul territorio e supportando l’industria cine-televisiva locale, FCTP mira a creare nuove opportunità di lavoro per i professionisti del settore locale.
FCTP mette a disposizione delle produzioni anche un incentivo economico basato sull’impatto che l’investimento produttivo ha sul territorio, misurato sulla base dell’impiego di artisti e maestranze locali e dei costi di pernottamento.

Nel solo anno 2012 il totale dell'investimento è stato di 17,5 milioni di euro ed ha sostenuto 53 produzioni (tra lungometraggi, corti, soap, doc, video, ecc. ecc), le maestranze locali impegnate sono state 607, più 55 attori e ben 6.360 comparse. Le settimane di lavorazione sono state 112 cui si aggiungono 55 settimane di preparazione.

FCTP si avvale anche del sostegno di due importanti strumenti: il Piemonte Doc Film Fund, il primo fondo in Italia dedicato esclusivamente al supporto dei documentari prodotti da compagnie e registi piemontesi e dei progetti ambientati o collegati al territorio; FIP (Film Investimenti Piemonte) un fondo revolving, destinato a progetti dall’alto potenziale economico e dal forte impatto sul territorio piemontese.
Nasce nel 2010 con l'obiettivo di accrescere la forza attrattiva di FCTP mediante la realizzazione di investimenti diretti in alcune delle numerose pellicole girate ogni anno sul territorio piemontese, così da favorire un incremento in termini di ricaduta economica, occupazionale e d'immagine sull'intero indotto regionale.
Nel triennio 2010-2013 FIP analizza oltre 150 progetti cinematografici e investe in 15 opere filmiche, posizionandosi tra le prime società italiane per capitale investito nel settore cinematografico - con una media di investimento per film pari a 227.000 euro - e come seconda realtà, dopo la Banca Nazionale del Lavoro, per numero di progetti finanziati (8 pellicole commerciali, 6 tra opere prime e seconde e 1 film d'animazione).

Insomma a ben vedere la Regione Piemonte ha dalla sua numeri significativi che la rendono uno dei territori più attivi nell’attrarre produzioni cinematografiche. E non è da meno la sua reputazione nel settore dei festival del cinema. Torino Film Festival, uno dei più significativi festival d’Italia, accreditato in tutto il mondo per la qualità della sua selezione, nel 2007 poteva contare su un budget di circa 3.000.000 (nulla se pensiamo ai budget a 8 cifre di Roma e Venezia) che di anno in anno si è andato continuamente assottigliando fino ad arrivare a 2.400.000 nel 2013. Paradossale se si pensa che il pubblico del festival si è costantemente incrementato con dati del 12% in più nel 2011, 16% in più nel 2012, 20% in più nel 2013.


Altri articoli correlati

  • Mare Fuori 3: le location di Napoli della terza stagione mozzafiato

  • La Fuggitiva, le location dal Piemonte al Lazio.

  • Portofino diventa partner di Liguria Film Commission

  • Matera e il cinema, il bilancio di un anno straordinario

  • Così "6 Underground" mette a soqquadro l'Italia. Ma per una buona causa

  • Dov’è girato OGNUNO È PERFETTO: ambientazione e location

  • TOM CRUISE GIRERÀ UN FILM A VENEZIA

  • MONTALBANO, LE LOCATION DEL FILM: I LUOGHI PIÙ BELLI DELLA FICTION

  • ESTERNO / GIORNO - Tour a Trieste per le location di "Volevo Fare la Rockstar"

  • Toni Servillo sarà Eduardo Scarpetta: a Napoli le riprese di “Qui rido io”, nuovo film di Martone

Ritorna su
Le location del film "Dune"

Utenti online:

Abbiamo 133 visitatori e nessun utente online

20 anni di esperienza nel settore

*Il termine Cineturismo (con servizi as esso associati) è un marchio registrato, di propietà privata. Qualsiasi uso non autorizzatoi può essere peresguito secondo i termini di legge. 
Copyright © 2023 Cineturismo. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.