È stata approvata pochi giorni fa dal Consiglio Regionale del Lazio la nuova Legge per il Cinema e l’Audiovisivo, con la quale si prevede altresì la costituzione del Centro Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo, con cui si potrà mettere in atto un Film Fund di taglio europeo con un primo stanziamento complessivo pari a 45 milioni di euro per il triennio 2012–2014. antonioparisDiverse le proposte emendative, fra cui quella sul 3D Stereoscopico sottoposta dal presidente del Gruppo Misto On. Antonio Paris, sottolineando l’importanza dello sviluppo tecnologico, come egli stesso ha fatto presente “al fine di sostenere lo sviluppo dell’innovazione tecnologica e per incentivare la modernizzazione del settore”, con “particolare attenzione ai progetti di produzione realizzati con le attuali moderne tecnologie digitali 3D stereoscopiche o di futura invenzione (escluse le conversioni da 2D a 3D)”. Intervento cui hanno prestato la propria collaborazione diverse associazioni e professionisti, fra cui l’AIPSC Associazione Italiana Professionisti Spettacolo e Cultura e il regista e producer esperto di 3D Jordan River.

Proprio nel periodo in cui il TAR Lazio respinge il ricorso proposto dal Codacons contro gli occhialini 3D (polemica ormai priva di senso, visti i moderni sistemi autostereoscopici), e quindi “la vittoria non soltanto per l’esercizio e tutta l’industria cinematografica, ma anche per il pubblico che in questi anni ha dimostrato di apprezzare il 3D”, come ha affermato lo stesso presidente dell’AGIS Paolo Protti. L’innovazione, pur non godendo ancora della dovuta attenzione nelle aule politico-istituzionali, diviene e rimane ad ogni modo il vero traino (meno male!) su cui la cultura, l’economia e il progresso del futuro possono e debbono indirizzarsi. La terza dimensione può diventare quindi, come ha fatto presente Paris nell’atto emendativo, uno ‘strumento sia per lo sviluppo socio-economico e la crescita della competitività del settore, sia inteso come ricerca, sviluppo e sperimentazione di nuovi linguaggi di espressione artistica, culturale e di comunicazione sociale”. Lo stesso Assessore allo Spettacolo Fabiana Santini ha così voluto prendere atto e sottolineare a tutti durante la seduta del Consiglio Regione “condivido l’interesse sollevato dal collega Paris relativamente all’introduzione delle moderne tecnologie, legate al 3D. Quindi, l’impegno della Giunta è quello di considerare nel prossimo programma annuale l’inserimento del concetto del tridimensionale”.


Altri articoli correlati

  • Mare Fuori 3: le location di Napoli della terza stagione mozzafiato

  • La Fuggitiva, le location dal Piemonte al Lazio.

  • Portofino diventa partner di Liguria Film Commission

  • Matera e il cinema, il bilancio di un anno straordinario

  • Così "6 Underground" mette a soqquadro l'Italia. Ma per una buona causa

  • Dov’è girato OGNUNO È PERFETTO: ambientazione e location

  • TOM CRUISE GIRERÀ UN FILM A VENEZIA

  • MONTALBANO, LE LOCATION DEL FILM: I LUOGHI PIÙ BELLI DELLA FICTION

  • ESTERNO / GIORNO - Tour a Trieste per le location di "Volevo Fare la Rockstar"

  • Toni Servillo sarà Eduardo Scarpetta: a Napoli le riprese di “Qui rido io”, nuovo film di Martone

Ritorna su
Le location del film "Dune"

Utenti online:

Abbiamo 141 visitatori e nessun utente online

20 anni di esperienza nel settore

*Il termine Cineturismo (con servizi as esso associati) è un marchio registrato, di propietà privata. Qualsiasi uso non autorizzatoi può essere peresguito secondo i termini di legge. 
Cineturismo® è un iniziativa dell'Ente del terzo settore Art Movie
Copyright © 2024 Cineturismo. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.